Netflix: Gesù è gay in un film comico brasiliano, è polemica in Brasile

“La prima tentazione di Gesù” è un film comico brasiliano di Netflix dove il Messia è in una relazione omosessuale. In Brasile il film è diventato polemica.

Tempo di Natale ed è tempo anche dei film tipici di questo periodo che vanno dai classici Disney a produzioni hollywoodiane come “Una poltrona per due” oppure “Mamma ho perso l’aereo”. Con il procedere degli anni è possibile che i film definiti classici del periodo natalizio possano essere spodestati da altri film che raccontano sempre di vicende natalizie, oppure la  nascita dello stesso Gesù, come stanno facendo al cinema il duo comico siciliano Ficarra e Picone con il loro primo film natalizio “Il primo Natale”. Tutto bello, tutto magico fino a quando Netflix produce un film brasiliano dove Gesù è gay.

“La prima tentazione di Gesù”, il film dove Gesù porta il fidanzato dalla famiglia

In questi giorni, come anche nei prossimo, il titolo del film comico brasiliano è molto sentito dato che ha scatenato una grande polemica in Brasile al punto di creare una petizione a Netflix affinché venga eliminato dalla piattaforma.

La trama è delle più assurde non perché si sta parlando di una persona gay, ma perché il protagonista è Gesù che è in coppia.

Come sappiamo, per tradizione Gesù Cristo fu sempre celibe, anche se alcuni studiosi lo vogliono in una relazione amorosa con la Maddalena.

Ma nel film Gesù Cristo arriva a casa dopo 40 giorni passati nel deserto in occasione del suo 30° compleanno e porta con se il fidanzato da presentare a discepoli e familiari.

Altra differenza dalla storia vera e propria è che Gesù non è consapevole di chi sia il suo vero padre, e solo in questa occasione scoprirà che Giuseppe non lo è.

Per restare in tema va bene l’espressione “apriti cielo”: è scattata davvero una questione di stato in Brasile dove politici ed ecclesiastici hanno espresso il loro parere sulla questioni.

Tutte le dichiarazioni parlano di come questo film sia un’offesa nei confronti non solo di Dio, ma anche di cristiano cattolici ed evangelici.

In atto è una petizione per chiedere a Netflix di eliminare questo film, petizione che è arrivata ad oltre 760 mila firme raccolte.

Dall’altra parte arriva una comunicazione di Netflix dove il leader dello streaming online ha espressamente dichiarato di non aver intenzione di eliminare questo contenuto.

Il proprio lavoro è quello di dare ad altri la possibilità di esprimersi in ogni modo, andando incontro a chi piace e a chi no.

Quanto accaduto non fa altro che essere l’effetto di quello che avviene nella società brasiliana dove i matrimoni gay sono stati approvati soltanto nel 2013, 6 anni fa.

Lo stesso presidente Bolsonaro non si è mai espresso contro chi attacca continuamente tutti coloro che fanno parte della comunità LGBTQI+.

Lo scorso anno “solo” 320 persone omosessuali sono state vittime di omicidi.

 

Leggi anche:

“Negri, gay, terroni”. Razzismo o demenza sociale? 

 


Per essere sempre aggiornato, seguici su: Facebook - Twitter - Gnews - Telegram - Instagram - Pinterest - Youtube

Condividi questo articolo sui Social
TwitterFacebookLinkedInPin ItWhatsApp

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.