17 bambini con la sindrome del lupo mannaro a causa di uno scambio di farmaci

-
28/08/2019

Bambini con crescita incontrollata dei peli a causa dello scambio di un farmaco: vediamo il fatto accaduto in Spagna.

17 bambini con la sindrome del lupo mannaro a causa di uno scambio di farmaci

Il caso è stato portato alla ribalta da El Mundo al quale una donna, Amaya, ha raccontato la vicenda della figlia, uno dei primi registrati in Spagna per ipertricosi (eccessiva crescita di capelli sul corpo). Il 16 aprile la donna si è rivolta al pediatra notando che alla figlia, di 22 mesi, crescevano capelli sul viso. Il medico si è informato se ci fossero soggetti molto pelosi in famiglia ma la donna ha negato.

Bimbi con crescita incontrollata dei peli

Il caso della bimba in questione, il primo in Spagna, è un caso di ipertricosi nei bambini che l’hanno sviluppata dopo aver assunto uno sciroppo contro il reflusso (omeprazolo) che conteneva, però, minoxidil, un principio attivo per la cura dell’alopecia (perdita dei capelli a chiazze).

Ma non è lei l’unica bimba a soffrire di ipertricosi, i bambini coinvolti nello scambio del medicinale sono 17 in tutto di cui 14 con meno di un anno di età.

10 sono i casi in Cantarbia, 4 in Andalusia e 3 a Valencia.

I lotti di farmaci sotto accusa, che sono ben 50, sono ora stati ritirati dal mercato. Le autorità ci hanno tenuto a precisare che il problema non colpisce gli adulti ma solo i bambini.


Leggi anche: Bonus affitto 2021: disponibile anche per chi paga il canone 2020 in ritardo

Bimbi lupo mannaro

Anche se i bambini che soffrono di questo problemi sono stati battezzati come “i bambini con la sindrome del lupo mannaro”, è bene specificare che il disturbo genetico è una malattia rarissima mentre i bambini in questione sono sotto l’effetto di un farmaco e il problema è solo transitorio. Smessa l’assunzione del farmaco, infatti, la crescita dei peli nei bambini dovrebbe smettere e tornare alla normalità. Purtroppo, però, non per tutti è così.