Allarme morbillo in Italia, record di casi quest’anno

-
24/08/2018

L’Italia e l’Europa a grande rischio: il morbillo continua a mietere vittime. Tra le cause vi è la scarsa copertura vaccinale.

Allarme morbillo in Italia, record di casi quest’anno

In Europa cresce il numero dei casi di morbillo. L’ Italia è a rischio epidemia, in quanto ci sono stati già più di 2000 casi quest’anno. Oltre 41mila adulti e bambini in tutta Europa sono stati colpiti dal morbillo nei primi sei mesi del 2018.

A grande rischio anche altri paesi europei, come Francia, Serbia, Grecia, Russia e Ucraina.

L’Oms specifica che sono stati registrati anche molti casi di decesso nei paesi sopra elencati. Solo in Serbia, dall’ inizio di quest’anno, sono state segnalati 14 casi di decesso a causa del morbillo.

In Italia sono stati registrati 5.408 casi. Tra questi 2.029 solo nei primi sei mesi di quest’anno.

Fabrizio Pregliasco, virologo del Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano spiega un po’ la situazione: “Abbiamo avuto più segnalazioni che in Paesi come il Congo o il Bangladesh. E il problema è anche che i dati sono sottostimati. Non tutti i casi vengono censiti: la situazione reale può essere ben peggiore di quella descritta.”

Leggi anche:
Morbillo: Italia a rischio nonostante l’obbligo del vaccino

Morbillo, i casi in aumentoLa situazione è ora molto allarmante. In alcune regioni europee c’è grande preoccupazione per la scarsa copertura vaccinale. È stato rilevato che le catene di trasmissione del morbillo sono andate avanti per oltre 12 mesi in alcuni Paesi, riportando il virus ad un livello spaventoso.

Il direttore della Divisione Emergenze Sanitarie e Malattie Trasmissibili presso l’Ufficio regionale per l’Europa dell’Oms fa un appello molto importante: “Ogni persona che non è immune rimane vulnerabile, non importa dove vive, e ogni Paese deve continuare a spingere per aumentare la copertura vaccinale.”

Inoltre, Zsuzsanna Jakab, direttore regionale per l’Europa, ha affermato: “Chiediamo a tutti i paesi di implementare immediatamente misure ampie e appropriate al contesto per diminuire la diffusione di questa malattia. Una buona salute per tutti parte dalla vaccinazione, e finché non elimineremo il virus non riusciremo a tener fede agli impegni per gli obiettivi di sviluppo sostenibile

Ti potrebbe interessare anche:
Bambina contrae il morbillo dal pediatra, ecco cosa è successo