Allarme pidocchi: torna l’incubo, colpiti gli alunni dai 2 ai 18 anni

-
20/11/2019

Incubo pidocchi: corrono il rischio I bambini che vanno all’asilo fino ai ragazzi che vanno al Liceo.

Allarme pidocchi: torna l’incubo, colpiti gli alunni dai 2 ai 18 anni

La scuola è iniziata da due mesi e dopo una prima comparsa a metà ottobre torna di nuovo l’allarme pidocchi, colpisce gli alunni dai 2 ai 18 anni. Prurito, arrossamento e si scopre di avere i pidocchi. Al nuovo allarme hanno risposto subito le farmacie mettendo in questo periodo subito in offerta prodotti per questa necessità.

Allarme pidocchi: chi colpisce questo fenomeno e perché

Non è come si pensa che prende solo i piccoli di età, prende dai 2 anni fino ad arrivare ai 18 anni, o perlomeno dall’asilo. Non si viene colpiti perché si è sporchi, più delle volte i pidocchi si prendono per contagio. I più colpiti sono quelli che vanno all’asilo fino ad arrivare alla fine delle scuole elementari, ma il fenomeno può avvenire anche per medie e superiori.

L’errore che fanno un pò tutti i genitori, forse perché disperati, è quello di tagliare subito i capelli al ragazzo/a, senza sapere che i capelli in realtà sono la prima barriera per evitare l’annidamento. Se capita, non bisogna fare drammi, basta fare una sola applicazione con prodotti specifici in modo da non poter trasmettere il parassita e rientrare così a scuola. Il trattamento, in base al prodotto che avete acquistato, va ripetuto una o più volte a distanza di giorni.

Uno dei modi più semplici per tenere sotto controllo la situazione è quello di usare un pettine fitto e dopo averlo passato nei capelli di vostro figlio, di esaminare la base dei denti del pettine e vedere cosa c’è, se viene trovata una lendine è sintomo che ci sia qualche animaletto adulto in famiglia. Ripetere a tutti i componenti della famiglia l’operazione può essere un’ottima idea.


Leggi anche: Bonus auto 2021, il Senato approva il rifinanziamento degli incentivi per 350 milioni

Diciamo ancora hai genitori che periodicamente i loro figli presentano la pediculosi non significa che i loro figli siano i portatori, il motivo potrebbe essere che nella loro classe ci siano bambini che non effettuano il trattamento antipediculosi, potrebbe essere utile segnalarlo al dirigente scolastico.

Scuola e pidocchi: come evitarli e come combatterli