Allarme zanzare e virus West Nile, Zika e Chikungunya. E i medici?

I tre virus West Nile, Zika e Chikungunya stanno colpendo l’Italia, accendendo spie di allarme. Ecco di cosa si tratta e quali sono i sintomi

Si continua a parlare dei tre brutti virus africani: West Nile, Zika e Chikungunya, che stanno facendo sempre più vittime nel mondo.

West Nile, Zika e Chikungunya: L’Italia a rischio, ma cosa dobbiamo sapere a riguardo?

Sempre più casi del virus West Nile, Zika e Chikungunya, costringendo i medici a lanciare un forte appello. Quest’ultimi hanno, infatti, dichiarato che serve urgentemente una strategia ben definita ed un vaccino efficace per combattere ed estinguere questo grosso nemico.

Nell’ultimo periodo il virus West Nile lascia contare sempre più vittime di contagio. Fino al 23 agosto ve ne erano ben 103 casi, un numero di tre volte superiore rispetto alle stime registrate negli ultimi 5 anni. Allarme West Nile: ecco cosa succede in Italia.

west nile, Zika, ChikungunyaGli infettivologi della Simit hanno dichiarato: ‘’È probabile che le condizioni climatiche delle ultime stagioni abbiano favorito localmente un aumento delle attività dei vettori, zanzare e zecche, che ha avuto come conseguenza un significativo incremento delle malattie da essi trasmesse. Al di là, però delle condizioni climatiche di un singolo ciclo stagionale, questi fenomeni sembrano inquadrarsi in un contesto assai più vasto e complesso ’’.

Quale di questi virus è il più pericoloso?

Il virus West Nile si aggiudica la medaglia a mani basse, manifestandosi per la prima volta in America 10 anni fa e continuando a diffondersi a macchia d’olio, al punto di ricoprire larga parte del mondo. I sintomi principali sono febbre e mal di testa e, dunque, piuttosto difficile da individuare.Zanzara killer West Nile: 3 morti nel ferrarese, la paura continua

Il virus Zika si trova un gradino sotto per quanto riguarda la pericolosità. Tuttavia è conosciuto per le numerose epidemie in Polinesia. Anch’egli ha esteso man mano il suo giro del mondo, diventando una vera e propria preoccupazione a livello globale. I sintomi principali sono: astenia, brividi, congiuntivite, dolore al piede, dolore alla mano e al polso, dolori articolari, dolori muscolari, febbre, gonfiore articolare, macrocefalia, macule, mal di testa, microcefalia, nausea, occhi arrossati, papule.

Chikungunya è la malattia portatrice di epidemie in aree mai toccate prima. Si fa spazio in America per la prima volta nel 2013, per poi espandersi, senza grosse difficoltà, in ben 45 paesi del continente americano e causando migliaia di decessi. I possibili mezzi attraverso i quali sono riusciti ad espandersi sono, ancora una volta, zanzare infette e persone colpite da contagio. Solitamente si manifesta attraverso febbre alta, mal di testa, nausea, dolori muscolari e vomito.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.