Allerta farina Dolce Soffice rischio fisico, ritirata dal commercio, marche e lotti

-
24/04/2018

Rischio allergene farina Dolce Soffice con soia ritirata dal commercio.

Allerta farina Dolce Soffice rischio fisico, ritirata dal commercio, marche e lotti

Il faro accesso sui cibi contaminati resta vigile e costante, tanto che un nuovo allarme sui prodotti alimentari in commercio è stato emanato dal Ministro della Salute. Il provvedimento divulgato  riguarda nello specifico, il lotto di farina Dolce Soffice a marchio Molini Spigadoro. Nel prodotto vi sarebbe la presenza di tracce di soia non dichiarata nell’etichetta, a rischiare sono i soggetti allergici.

Farina Dolce Soffice ritirata dal commercio

L’avviso lanciato dal Ministero della Salute riguarda la farina in commercio disponibile in confezioni da 1 kg riportante il numero appartenente al lotto 31800714 con scadenza fissata per la data del 19/07/2019.

Un tipo di farina prodotta nello stabilimento di via 4 Novembre 2/4 a Bastia Umbria (PG), sostanzialmente è composta da un mix per dolci contenente farina di tipo 1 e germe di grano.

L’allerta investe la categoria di consumatori ritenuti allergici alla soia. A tal proposito, si consiglia, di non ingerire il prodotto, ma di controllare in credenza le quantità di scorte presenti come riserva. Onde riportarle al punto vendita per richiedere il rimborso.

Chi può consumare la farina Dolce Soffice Molino Spidadoro?

Tutti i consumatori non allergici, possono consumare il prodotto in tutta tranquillità, come sottolineato da Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. Il quale ribadisce la sicurezza del prodotto per tutti i soggetti che non sono predisposti all’allergia della soia.


Leggi anche: Pensioni e legge di bilancio 2021, riparte l’indennizzo ai commercianti

Al momento, l’allerta ha investito in modo particolare i Grandi Magazzini Fioroni di Perugia, dove il prodotto è stato ritirato.

Cosa rischia chi mangia la farina con tracce di soia se allergico?

I sintomi legati all’allergia della soia possono essere diversi, è possibile riscontrare febbre, calo della pressione e nei casi più gravi si può verificaro che il soggetto che ha assunto la soia rischi uno shock anafilattico.

L’intolleranza alla soia, può manifestarsi come apparenti sintomi dermatologici tipo: acne, dermatiti ecc.  È possibile che subentrino dei problemi legati al sistema respiratorio come: tosse, senso di costrizione al torace, naso che cola, asma, nausea, vomito ecc.

 

Patatine Multipack E Sfogliatine Chips A Rischio Allergene Ritirate Dal Mercato: Marche E Lotti