Aretha Louise Franklin è morta lasciandoci l’anima della sua voce

-
17/08/2018

La cantante si è spenta, all’età di 76 anni, a Detroit a causa di un cancro al pancreas che le era stato diagnosticato nel 2010.

Aretha Louise Franklin è morta lasciandoci l’anima della sua voce

Aretha Louise Franklin era una cantautrice e pianista statunitense. Nacque a Memphis, 25 marzo 1942. E’ stata una delle icone della musica gospel e soul.

Il padre era un predicatore battista famoso a livello nazionale, aveva educato i figli a una cultura religiosa solida, ma nonostante ciò non  era riuscito ad evitare la fine  del  matrimonio con Barbara, anch’essa cantante gospel, che andò via di casa quando la figlia Aretha aveva sei anni.

Aretha e le sue due sorelle Carolyn ed Erma fra i musicisti della parrocchia.

Nel bel mezzo della “rivoluzione” giovanile del ’68, Aretha portò dieci singoli consecutivi nella top-ten;  vinse per otto anni consecutivi il Grammy e divenne un simbolo: per le donne, perché rappresentava un’idea femminile libera e indipendente, per i neri e per gli artisti. Non ha mai dimenticato le sue radici.

Al pari di  Frank Sinatra era definita “the voice”.  Con la sua voce straordinaria ha cantato  dolori,  gioie, amori e difficoltà; una voce  che ha cantato l’anima di molti.

La cantante si è spenta, all’età di 76 anni, a Detroit a causa di un cancro al pancreas che le era stato diagnosticato nel 2010.

La cantante, anche attivista per i diritti civili, si è spenta circondata dall’affetto dei suoi familiari ma rimarrà nel cuore e memoria di molti.