Asciugamani ad aria calda: portano residui di feci e batteri sulle mani

Gli asciugamani elettrici che emettono aria calda per asciugare e che molto spesso trioviamo nei ristoranti e negli autogrill non sono così igienici come possono sembrare.

A confermarlo uno studio intitolato “Deposition of Bacteria and Bacterial Spores by Bathroom Hot Air Hand Dryers” pubblicato sulla rivista  Applied and Environmental Microbiology e condotto dall’University of Connecticut in cui si afferma che mentre le asciugano, questi diffusori di aria calda sporcano le nostre mani con residui di feci e batteri presenti nei bagni.

Cosa c’è nell’aria del bagno?

Quando tiriamo lo sciacquone del bagno i batteri e i residui di feci vengono immessi nell’aria fino a 4,5 metri di distanza. In un bagno pubblico, quindi, possono raggiungere anche l’asciugatore elettrico. I ricercatori hanno analizzato la presenza di batteri in caso di aciugatori accesi e spenti “I risultati ottenuti indicano che molti tipi di batteri, inclusi quelli potenzialmente patogeni e le spore, possono depositarsi sulle mani di chi si espone ad un asciugatore elettrico ad acqua calda e che le spore possono diffondersi all’interno degli edifici e depositarsi sulle mani di chi si sta asciugando”

La conclusione è che lo strumento che dovrebbe asciugarci le mani in modo da non toccare nulla (dandoci una parvenza di igiene maggiore) non fa bene il suo lavoro poichè l’aria che emette smuove i batteri e li fa arrivare sulle nostre mani. Il consiglio, quindi, è di utilizzare sempre la carta per asciugare le mani che, pur non essendo molto ecologica, almeno pulisce le nostre mani meglio dell’asciugamani ad aria calda.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.