Assegno di mantenimento: previsto aumento se tuo figlio va all’università

La Corte di Cassazione ha dichiarato che è giusto aumentare l’assegno di mantenimento a favore dei figli che decidono di andare all’Università. A causa delle maggiori spese da affrontare, infatti, i genitori hanno diritto ad uno maggiorato.

Cos’è l’assegno di mantenimento?

Per assegno di mantenimento si intende quello che viene quantificato al momento della separazione. Questo permane fin quando la coppia si separa; da quel momento in poi la coppia sarà ufficialmente divorziata e il contributo mensile diverrà assegno divorzile. Il titolare dell’assegno di mantenimento per il figlio è sempre il genitore con cui convive.

Il primo mira a garantire ai figli e all’ex moglie/marito lo stesso tenore di vita che avevano durante il matrimonio. Il secondo, invece, serve solo a garantire loro il sostentamento, tenendo comunque conto dell’apporto economico dell’ex coniuge. Se il reddito di quest’ultimo è medio-basso l’assegno divorzile è identico a quello di mantenimento; con gli stipendi più alti, invece, può essere più basso.

L’assegno di mantenimento e/o quello divorzile non sono immutabili e fissi. Essi possono cambiare se mutano le esigenze dei coniugi, dei figli o aumentano le spese. Per apportare modifiche all’assegno divorzile o di mantenimento è necessario rivolgersi ad un giudice, che dovrà modificare il suo precedente provvedimento.

Assegno di mantenimento maggiorato

Assegno di mantenimento: previsto aumento se tuo figlio va all'università

Per gli Ermellini, giudici della Corte di Cassazione, è doveroso innalzare l’importo del contributo per il mantenimento dei figli. Questo sarebbe opportuno, in particolare, se questi decidessero di intraprendere un percorso universitario. L’idea è sorta prendendo in considerazione l’incremento di spesa costituito dagli studi universitari, conseguente al pagamento per le tasse universitarie, i libri e le spese di viaggio.

La decisione della Corte di Cassazione

Tutto ciò è scaturito da un caso in particolare. La Corte di Cassazione ha, infatti, respinto il ricorso di un padre che aveva chiesto la riduzione del proprio contributo per il mantenimento della figlia. Il giudice, però, ha deciso di aumentare di 200 euro il versamento a carico del padre. Inoltre, la Corte ha condannato l’uomo a pagare, a titolo di rimborso, una somma di oltre 3mila euro, pari al 50% delle spese documentate.

La Corte di Cassazione ha dichiarato, nell’ordinanza n. 21726/2018, che è giusto concedere ai genitori i cui figli vanno all’università l’aumento del mantenimento. Intraprendere un percorso universitario, infatti, implica spese maggiori per l’acquisto di libri e il pagamento di tasse e trasporti.

Assegno di mantenimento: previsto aumento se tuo figlio va all’università ultima modifica: 2018-09-14T07:13:25+00:00 da Sara Gatto

Sara Gatto

Ciao a tutti! Sono Sara, ho 19 anni e sono una studentessa. Il mondo della comunicazione è ciò che più mi interessa, in particolare il cinema, la musica e l'arte in generale. Spero che i miei articoli vi siano d'aiuto e che, oltre la curiosità, siano capaci di alimentare i vostri interessi.