Assicurazione auto online, evitare un sito in assoluto, ecco di cosa si tratta

Truffa assicurazione auto online, questo sito rilascia polizze false che non valgono a niente, ecco di cosa si tratta e a cosa fare attenzione…

L’Ivass, l’Istituto per la vigilanza delle assicurazioni private, ha segnalato un sito da non prendere in considerazioni, chi lo farà non assicura la propria auto e incorre in multe, vediamo di cosa si tratta. Il comunicato di allerta è stato emanato per avvisare gli automobilisti che il sito www.adriaticaassicurazioni.it vende polizze irregolari.

Cosa succede per chi contrae un’assicurazione auto con questo sito?

Si tratta di una vera e propria frode, perché al fronte del pagamento viene rilasciata una polizza assicurativa falsa, non ha nessun valore e in caso di incidente non si è coperti. Purtroppo, questo non è l’unico sito a cui stare attenti.

Come capire se un sito emette polizze false

L’Ivass consiglia prima di sottoscrivere una polizza assicurativa di fare molta attenzione e stila un elenco di cose da fare.

È possibile controllare sul sito dell’IVASS se il sito è riportato nel registro degli intermediari assicurativi (RUI) e se è compreso nell’elenco degli intermediari in Europa. Fare attenzione se vi viene chiesto i l pagamento con carte di credito ricaricabili o prepagate, questo metodo di pagamento è irregolare.

In caso di dubbi prima di pagare, è possibile contattare il Call Center dell’Ivass (800–486661, attivo dal lunedì al venerdì h 8,30-14,30).

Assicurazione auto: aumenti fino al 40%, ma per quali province?

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”