Bambina morsa da una zecca resta paralizzata: ecco l’appello della mamma su Facebook

-
23/06/2018

Bambina paralizzata dopo un morsa di una zecca: ecco cosa è successo

Bambina morsa da una zecca resta paralizzata: ecco l’appello della mamma su Facebook

Una bambina morsa da una zecca si sente male. Jessica Griffin, residente in Mississipi lancia un appello su Facebook per mettere in guardia tutti i genitori e di controllare i loro figli dopo aver giocato al parco. I bambini potrebbero avere addosso delle zecche e le loro punture sono pericolosissime. È ciò che è accaduto alla sua piccola.

zecca

Ecco cosa è accaduto

La piccola Kailyn dopo aver trascorso il pomeriggio a giocare con gli amici al parco è rientrata in casa ed è andata a dormire. La mattina seguente la bambina non riusciva a stare in piedi e a parlare. Jessica, spaventatissima, ha portato subito la piccola all’ospedale, qui i medici dopo accurati controlli hanno diagnosticato che i sintomi che mostrava la bambina erano dovuti ad un morso di zecca. Infatti la piccola aveva sul cuoio capelluto una zecca che è stata rimossa dai medici stessi. Kailyn è stata tenuta sotto osservazione.

 

Gli effetti del morso

Questi sintomi, che ha riportato la piccola kailyn, sono dovuti ad una tossina contenuta nella saliva delle zecche. Questi sintomi, hanno dichiarato i medici, che spariscono nel giro di pochi giorni, ed appunto portano ad una paralisi del movimento e l’impossibilità di parlare.


Leggi anche: Bonus Natale 2020, in arrivo un cashback da 150 euro: cos’è, come funziona e come ottenerlo

Jessica dopo qualche giorno ha pubblicato un post per assicurare che la Kailyn si era, fortunatamente, ripresa del tutto.

Quali altre malattie trasmette la puntura di zecca?

Facciamo presente che le punture di questi parassiti possono trasmettere anche altri tipi di malattie come: la malattia di Lyme o l’encefalite da zecche.

La malattia di Lyme è una malattia infettiva che viene trasmessa attraverso il morso di zecche infette. I suoi sintomi sono prevalentemente cutanei, si forma un anello rossastro che pian piano si estende. Bisogna intervenire subito con una terapia antibiotica, altrimenti le conseguenze sono più gravi, perché possono comparire sintomi a carico di pelle, cuore, nervo, cervello, occhi.

L’encefalite da zecche è, anch’essa, una malattia infettiva causata da un morso di una zecca infetta. Solitamente non comporta sintomi ma in una piccola percentuale dei casi compaiono dei sintomi simili a quelli dell’influenza. Solitamente non ci sono altre complicanze ma in una minoranza dopo 10 – 20 giorni compaiono sintomi più gravi come l’encefalite.