Caffè Illy ritirato dal mercato, barattoli difettosi

I barattoli di Illy caffè richiamati dal mercato, in diverse confezioni manca la valvola di sfiato dell’anidride carbonica sul fondo del barattolo.

I barattoli di caffè interessati al richiamo, sono quelli in grani da 250 gr. tipo Tostatura media, Tostatura scura, Decaffeinato Monoarabica Brasile, Monoarabica Etiopia e Monoarabica Guatemala, con il termine minimo di conservazione che va dal 10/2019 al 02/2020.

Nel comunicato, si legge che il ritiro avvenuto in via precauzionale, riguarda: “solo e soltanto questo specifico lotto di barattoli potenzialmente non conformi, a seguito di un errore nel processo di produzione, si potrebbe verificare il brusco distacco del coperchio della confezione in metallo al momento dell’apertura.”

Le confezioni richiamate sono facilmente riconoscibili, perché prive della valvola di sfiato sul fondo, dove può essere presente un anomalo rigonfiamento del barattolo. Sul fondo della confezione si può trovare anche il termine minimo di conservazione del caffè, che rimane comunque sicuro per la salute dei consumatori.

Nel caso in cui la confezione risulti difettosa, Illy invita a non aprirla e contattare il servizio clienti per la restituzione e sostituzione.Per ulteriori informazioni e chiarimenti, è possibile contattare Illy al numero verde 800 821021, dalle 08.30 alle 22.00 dal lunedì alla domenica, oppure all’indirizzo e-mail info@illy.com. 

Allerta alimentare per cozze contaminate da Escherichia Coli

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”