Calcio: lo ‘ius soli’ in campo con la Cgil, presentata la squadra per il ‘Mundialido’

Roma, 18 maggio – Mentre in Parlamento è ancora motivo di scontri, lo ‘ius soli’ scende in campo con la Cgil. Oggi a Roma nella sede del sindacato nel corso del convegno ‘Sport e Integrazione’ è stata presentata la squadra che rappresenterà gli azzurri alla 20^ edizione del ‘Mundialido’, torneo di calcio per stranieri che si giocherà a Roma dal 23 maggio al 29 giugno.

Di concerto con l’organizzazione Club Italia Eventi, il sindacato guidato da Susanna Camusso ha, infatti, dato vita ad una squadra multietnica destinata a lanciare palloni ed importanti messaggi.

“Lo sport avvicina, educa alla contaminazione – ha detto il segretario confederale della Cgil, Nino Baseotto, intervenendo al convegno – per questo abbiamo deciso di scendere in campo con una squadra multietnica che parteciperà al ‘Mundialito’”.

 

“Leggo, però, con preoccupazione – ha aggiunto dirigente sindacale – il capitolo immigrazione sulle bozze del ‘contratto’ M5S – Lega, dove si dice testualmente che parte delle risorse stanziate per l’accoglienza saranno destinate al fondo rimpatri. In questo modo si mina la coesione sociale e si gettano le basi per la costruzione di ulteriori muri di cui proprio non avvertiamo la necessità. Per questo continueremo a batterci per una politica fondata su diritti e inclusione e per fare in modo che anche nel nostro Paese venga finalmente riconosciuto lo ‘ius soli’”.   

Il ‘Mundialido’, proposto ininterrottamente dal 1999 e giunto alla sua 20^ edizione, è un progetto di mediazione culturale che sfruttando il fascino del gioco più bello del mondo, riesce ad avvicinare, a far dialogare e convivere tra loro le diverse comunità di migranti presenti nel nostro paese. La partecipazione a questo ormai prestigioso torneo di calcio è, infatti, riservata a squadre composte interamente da immigrati, provenienti da ogni continente.

La 20^ edizione del ‘Mundialido’, presso il centro sportivo Cotral (Via della vasca navale, Roma Marconi), vede ai nastri di partenza la partecipazione di 24 squadre. L’Africa è il continente più rappresentato con ben nove formazioni iscritte, tra le quali oltre a Capo Verde, Congo, Etiopia, Gambia, Marocco, Nigeria e Senegal (detentore del titolo), si registra il debutto della Costa d’Avorio ed il ritorno della Libia. Segue il Sud America con sei squadre: Brasile, Colombia, El Salvador, Honduras, Paraguay e Perù.

Domani, alle ore 20.00, presso il Teatro Ghione, a Roma, andrà in scena il primo atto del ‘Mundialido’. Alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, di diplomatici, di personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo, oltre a salutare squadre e paesi partecipanti si effettueranno i sorteggi per la composizione dei gironi eliminatori.

Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.