Carta del docente, in arrivo alcune modifiche dal MIUR

-
29/01/2020

A causa di un cattivo utilizzo da parte degli insegnanti italiani, la Carta del Docente potrebbe subire delle restrizioni per volontà del MIUR.

Carta del docente, in arrivo alcune modifiche dal MIUR

C’è aria di novità anche per quanto riguarda il Bonus di 500 euro pensato per i docenti, anche conosciuto come Carta del Docente. In tali giorni circola la notizia che tale misura potrebbe riportare delle modifiche volute dal Ministero dell’Istruzione stesso. In particolare, le modifiche pensate dal MIUR andrebbero a riguardare l’utilizzo che si è fatto di una tale misura da parte dei docenti italiani. Secondo la piattaforma Sofia, sede dei dati di utilizzo, soltanto 400mile insegnanti su ben 700mila si sono registrati sulla stessa. Vediamo qualche notizia in più in merito.

Il Ministero dell’Istruzione vorrebbe riportare alcune modifiche alla Carta del Docente

Sono emersi altri dati molto importanti, che possono influenzare le prossime decisione del MIUR:  il 77 % dei docenti italiani ha utilizzato il bonus ideato per gli stessi per comprare pc e tablet.

Una piccola percentuale, e cioè solo il 7%, avrebbe speso la misura Carta del Docente per dei corsi di formazione.

Il Bonus Carta del Docente nasce per volontà del MIUR per permettere un maggiore aggiornamento professionale degli insegnanti italiani, oltre che a loro formazione.

La cosa emersa da questi dati è che tale misura è stata usata da una piccolissima parte proprio per lo scopo per cui è stata creata.

Di conseguenza,il MIUR ha deciso di reagire e starebbe pensato a ridimensionare di molto le diverse metodologie di uso della misura.


Leggi anche: Esame avvocato 2021: Ministero della Giustizia verso la doppia prova orale

Di conseguenza, dovrebbe essere bandito tutto il materiale hardware presente nella lista; questo significa non usare più la Carta Docente per comprare pc, tablet ed altri simili.

Altra idea pensata dal MIUR è quella di far arrivare il Bonus di 500 euro sulla busta paga degli insegnanti.

In questo modo i 500 euro si presenterebbero sottoforma di 23,75 euro al mese che entrerebbero nelle tasche dei docenti.

Aspettiamo ulteriori aggiornamenti sulla questione.

 

Leggi anche:

Il Bonus Carta Docenti spetta anche agli educatori?