Caso Carrisi: Romina Power torna a parlare della figlia

-
27/08/2018

Caso Carrisi: Romina Power torna a parlare della figlia

La scomparsa di Ylenia Carrisi è stato un avvenimento a dir poco sconcertante. Esso ha sconvolto una nazione intera e ha immerso la sua famiglia in un mare di dolore. La mamma di Ylenia, Romina Power, però, ancora non si perde d’animo e torna a parlare della figlia in un’intervista con Maurizio Costanzo risalente a circa un mese fa.

La speranza

“Ho sognato il ritorno di Ylenia. Potrebbe essere nascosta o aver perso la memoria” racconta la Power. E’ la Power una madre distrutta dal dolore che si mostra ancora convinta che la figlia sia viva e che “ovunque si trovi non se la cava male”.

E’ una convinzione, una speranza di cui la Power ha bisogno. Inoltre, Romina non ha mai smesso di fare i vari auguri alla figlia. Infatti, ha rivelato a Costanzo: “Spero che se lei è da qualche parte lo legge. Io voglio che circoli la sua immagine, il suo viso sui social, perché così può capitare a qualcuno di riconoscerla per strada nel caso lei abbia perso la memoria“.

Romina Power, quindi, è fermamente convinta della possibilità che la figlia abbia perso la memoria. E’ questa, forse, l’ipotesi più ottimista su cui fare affidamento.


Leggi anche: Whatsapp dal 2021 smetterà di funzionare su questi cellulari

Romina, ancora, dichiara:

“Non so dove può essere, è difficile localizzare una persona se ha perso la memoria per le sostanze che le hanno dato o se è tenuta nascosta in qualche parte da cui non può uscire. Se fosse davanti alla tv spero che si ricordi che questa è la sua identità e che io sono sua madre”.

romina-power-min-300×200

La denuncia

In più, la Power coglie l’occasione per parlare della sua insoddisfazione nei confronti della Polizia di New Orleans e delle indagini superficiali della Polizia stessa per quanto riguarda Masakela.

“Masakela aveva degli alias che non finivano più e nessuno lo ha mai indagato. Era un semplice musicista di strada con storie penali nel passato, ma veniva continuamente rilasciato. Non so se è ancora vivo, perché all’epoca era abbastanza anziano. Ma perché in questa città viene occultata la ricerca delle persone che spariscono?”

Il sogno

Romina Power rivela di aver sognato la figlia che tornava ma non parlava.

Il dolore che cela la vicenda è enorme e il velo di mistero, altrettanto. Ma aggrapparsi ad una speranza è l’unica ancora di salvezza per non sprofondare in un oceano nero. Ci stringiamo intorno alla famiglia di Ylenia.

Si attendono nuovi aggiornamenti.

Potrebbe interessarvi anche:

https://www.notizieora.it/notizie/ylenia-carrisi-ancora-viva-o-deceduta-il-caso-si-riapre/