Centro estivo figli: chi lo paga se i genitori sono separati o divorziati?

-
02/07/2019

In caso di genitori separati o divorziati chi deve pagare il centro estivo dei bambini?

Centro estivo figli: chi lo paga se i genitori sono separati o divorziati?

Buongiorno,

ho visto che rispondete alle domande dei lettori e ho voluto provare a scrivervi per vedere se potete aiutare anche me. Sono separata di diversi anni e ho 2 figli, uno di 5 anni e uno di 7. Con la fine della scuola la mia esigenza è quella di iscrivere i bambini ad un centro estivo per poter continuare a lavorare e per dar loro un pò di svago non avendo più attività scolastiche. Il mio ex marito sostiene che tali spese devo pagarle io perchè è un mio bisogno per andare a lavorare mentre a mio avviso dovrebbero essere divise. Non penso che debba barcamenarmi soltanto io durante l’estate per capire come organizzarmi con i bambini visto che di genitori ne hanno due. Potete aiutarmi dicendomi legalmente a chi spetta il pagamento dei centri estivi? Vi ringrazio per l’attenzione.

Centro estivi figli di separati: un’esigenza

Una delle tante diatribe che tormentano maggiormente le coppie separate e divorziate è la divisione delle spese per le esigenze dei figli: chi paga questo e chi paga quello? Cosa rientra nella spese ordinarie e cosa nella spese straordinarie?

Appurato che nelle spese ordinarie rientra tutto il quotidiano e il prevedibile, come le spese per la frequenza scolastica quotidiana, le spese mediche da banco, le visite mediche di controllo e di routine, l’abbigliamento, le scarpe, l’alimentazione, cosa non rientra nell’assegno mensile di mantenimento?

Qui la normativa si fa piuttosto nebulosa e poco chiara poichè la legge dice che non rientra nell’assegno di mantenimento mensile tutto ciò che rientra nelle spese straordinarie. Ma quali sono le spese straordinarie? In questa sede non ci metteremo ad elencare le spese ordinarie e straordinarie ma chiariremo soltanto a chi spetta il pagamento del centro estivo dei figli per i genitori separati e divorziati in base a quello che dice la legge (anche se quando si tratta di figli basterebbe applicare il buon senso e pensare a quello che non gli si vorrebbe far mancare…).


Leggi anche: Reddito di cittadinanza e bonus Inps autoimpiego: i requisiti

Centro estivo figli genitori separati: a chi spetta il pagamento?

Le spese straordinarie vanno corrisposte dai genitori al 50% o in percentuali diverse in ragione dei redditi di cui sono titolari. Le spese sostenute per i centri estivi, che rientrano nelle spese extrascolastiche non non richiedono il preventivo accordo tra i genitori anche se tali spese dovranno sempre essere documentate.

Il centro estivo dei figli, quindi, va pagato in parte uguale da entrambi i genitori.