Come calcolare la pensione in modo semplice e veloce, le novità

L’INPS, Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, mette a disposizione dei contribuenti un servizio per il calcolo dell’importo della pensione: “La mia pensione futura INPS”. Lo scopo di questo servizio è quello di determinare l’importo della pensione nel momento si raggiungono i requisiti. L’importo dell’assegno pensionistico viene determinato prendendo in considerazione diversi parametri come ad esempio: l’aspettativa di vita, i contributi versati, il reddito o lo stipendio.

Chi può usufruire di questo servizio sono i lavoratori dipendenti iscritti la gestione separata o alla gestione dei dirigenti di aziende industriali. Inoltre per la fine del 2018 si prevede di ampliare il servizio anche per i dipendenti pubblici, questo inizialmente sarà aperto a un gruppo di 500 mila dipendenti degli enti locali per poi mettere tale servizio a disposizione per tutti gli altri dipendenti statali.

Ma vediamo nel dettaglio come funziona questo servizio, come vengono utilizzati i dati per il calcolo dell’importo della pensione proprio in vista della nuova riforma pensionistica del 2019.

“La mia pensione futura INPS”: come funziona

Arretrati pensione: cose da sapere

“La mia pensione futura Inps” è, quindi, un servizio che aiuta i lavoratori a determinare l’importo della pensione in base a determinati parametri, come contributi versati, il reddito o la retribuzione, l’età e l’aspettativa di vita.

L’Inps, quindi, mette a disposizione dei lavoratori un simulatore di calcolo della pensione a cui possono accedere i lavoratori dipendenti, autonomi e gli iscritti alla gestione separata. Per accedere a questo servizio bisogna essere in possesso delle credenziali: PIN INPS, Carta Nazionale dei Servizi oppure SPID.

“La mia pensione futura INPS”: le simulazioni

Inoltra con questo servizio i lavoratori possono controllare i contributi versati e segnalare le eventuali anomalie.  Il lavoratore ha la possibilità di variare diversi parametri per inscenare qualsiasi situazione futura. Quindi il lavoratore può ipotizzare un periodo di sospensione dall’attività lavorativa, può scegliere il fondo in cui effettuare il calcolo, può variare l’importo della retribuzione durante l’anno.

Facciamo presente che, poiché “La mia pensione futura INPS” è un simulatore, non bisogna prendere alla lettera i risultati riportati, poiché non hanno nessun valore certificativo.

Come si calcola la pensione con il calcolo contributivo e retributivo, confronto e convenienza

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.