Come perdere 10.500 euro dal proprio conto, la truffa attraverso il cellulare

-
31/08/2019

L’estate è proprio il periodo delle truffe e l’ultima truffa ha toccato una donna italiana di Vicenza che all’improvvisa si è trovata senza soldi.

Come perdere 10.500 euro dal proprio conto, la truffa attraverso il cellulare

Le truffe, come già abbiamo detto in precedenza, si fanno sentire soprattutto in estate. E’ questo, infatti, il periodo in cui le menti più acute degli hacker mettono su dei piani davvero malvagi e subdoli per arrivare ai nostri risparmi senza che noi ce ne rendiamo conto. Protagonista di questa spiacevole storia è una donna italiana che purtroppo nel giro di un attimo ha visto i suoi risparmi andar via senza sapere nulla. Vediamo cos’è accaduto più da vicino.

Persi 10.500 euro senza saperlo, la truffa attuata attraverso il cellulare che ha colpito una donna italiana

Andando più nello specifico, la truffa sul cellulare ha visto come protagonista una donna vicentina, a cui sono stati tubati ben 10.500 euro dal suo conto corrente. Una somma davvero molto importante.

Entrando ancora di più nei dettagli, sappiamo della donna che ha 67 anni e che ha perso 10.500 euro dal suo conto corrente bancario.

La nostra sfortunata storia ha inizio nei primi giorni del mese di agosto,  giorni in cui la sfortunata malcapitata signora si accorge di aver cambiato gestore senza fare alcuna richiesta di portabilità del numero al nuovo gestore telefonico.

In pratica, coloro che hanno messo su questa truffa diabolica, hanno utilizzato un documento falso ed i suoi dati per fare il passaggio del suo numero telefonico, a sua insaputa.


Leggi anche: Naspi pagamento Inps di gennaio 2021: che giorno arriva la disoccupazione

La donna, dopo poco aver scoperto il tutto, riceve un messaggio, sul proprio cellulare, che l’avvisa di un bonifico in uscita per 10.500 euro dal suo conto corrente.

Ovviamente, la signora vicentina, preoccupata e non poco, si è immediatamente recata presso la sede della sua banca per poter capire meglio cosa sia accaduto.

Una scoperta davvero triste

Una volta arrivata in sede e fatta la dovuta richiesta, il direttore della banca ha potuto solamente confermare alla malcapitata signora che il bonifico era stato effettuato e confermato tramite la firma elettronica e che la somma di 10.500 euro non faceva più parte del suo conto corrente.

Di conseguenza, la signora ci ha voluto vedere chiaro e si è precipitata presso la stazione della Polizia Postale per denunciare l’accaduto.

Ancora oggi si stanno  eseguendo le dovute indagine per capire come sia stato possibile effettuare tutte le operazioni.

Ci auguriamo che la donna possa recuperare i suoi soldi, che forse, chissà, sono i risparmi di tutta una vita presi via da una truffa così subdola.

Leggi anche: Truffa Conad, Alitalia e Carrefour, attenzione alle chat WhatsApp