Come pulire i pavimenti al tempo del Coronavirus: ecco le indicazioni dell’ISS

-
07/04/2020

Come pulire i pavimenti ai tempi del Coronavirus.

Come pulire i pavimenti al tempo del Coronavirus: ecco le indicazioni dell’ISS

La quarantena sta un po’ cambiando le abitudini degli italiani e delle persone in tutto il mondo. Infatti si esce solo per motivi urgenti e per fare la spesa, cercando di evitare quanto più possibile i contagi. Ha cambiato anche le abitudini di tutti noi sia per quanto riguarda il lavarsi le mani che per quanto riguarda il cercare di tenere l’ambiente domestico pulito e disinfettato.

Coronavirus: come pulire i pavimenti secondo l’ISS

Stiamo in casa e si esce solo per alcune necessità di estrema importanza: ecco alcuni consigli su come tenere la casa, in particolare il pavimento, pulito e igienizzato. Innanzitutto si dovrebbe evitare di entrare in casa con le scarpe dopo che siamo usciti.

L’ideale sarebbe quella di togliere le scarpe fuori dalla porta ed indossare subito delle pantofole; in questo periodo dovrebbe iniziare a diventare un’abitudine molto importante, che potremmo mantenere anche quando il tutto passerà. In questo modo sarà anche più facile lavare e igienizzare il pavimento, essendoci meno microbi e sporco che portiamo da fuori.

A questo proposito l’Istituto Superiore della Sanità si è adoperato per dare dei consigli, sul proprio sito: alcuni di questi riguardano il modo di agire e pulire il pavimento, per combattere e uccidere il Coronavirus.


Leggi anche: Coronavirus, cosa si può fare e cosa no?

La prima cosa che non bisogna fare è miscelare detersivi con la candeggina: così facendo il composto può diventare tossico se avviene contatto o per inalazione. Il consiglio per igienizzare i pavimenti è semplice: per prevenire il contagio da Coronavirus si può usare la candeggina miscelata con acqua, per le percentuali basta leggere l’etichetta.

Secondo alcuni studi tedeschi basta una concentrazione dello 0,5 di cloro per uccidere il Coronavirus; questo è il modo in cui vengono puliti i luoghi pubblici.

Se vicino all’etichetta della candeggina c’è scritto 1% significa che in ogni litro di candeggina bisogna diluire due litri di acqua; se c’è scritto, invece, 3% va diluita con sei litri di acqua.