Cosa non possono fare le donne arabe a differenza nostra?

-
17/08/2018

Le donne arabe sono limitate in moltissime cose che per noi sono invece normali e banali. Scopriamo come davvero vive una donna araba nel 2018

Cosa non possono fare le donne arabe a differenza nostra?

Il mondo arabo ha da sempre avuto un trattamento diverso per le donne che lo vivono. Un mondo maschilista che non permette di fare molte cose alle sue donne, cose che ai nostri occhi sono semplici, banali e scontante. E’ per noi difficile da credere, ma è anche vero che questo mondo, data la sua complessità ed i suoi tanti tabù, ci interessa sempre di più. In particolare, ci interessa come una donna simile a noi non sia trattata come le donne occidentali. Alla base ci si chiede perché? Dato che la risposta è legata a motivi religiosi, e non si vuol aprire alcun dibattito, ecco alcune cose che le donne arabe non possono fare.

Non possono uscire senza un uomo

Anche per la minima cosa, le donne araba non possono uscire di casa senza che un uomo di famiglia le accompagni, che prende il nome di mahram. Senza la sua approvazione la donna non può avere un passaporto, o viaggiare all’estero. Negli ultimi anni, però, grazie alle varie ribellioni, le donne possono studiare, lavorare e sottoporsi ad un intervento chirurgico senza il consenso maschile. Se però una donna vuole andare dalla polizia, il suo mahram deve essere presente e parlare per lei, senza che ella possa intervenire.

 

Finalmente le donne arabe possono guidare

Strano a dirsi, vero? Le donne arabe fino a pochi anni fa non potevano guidare. Nel settembre del 2017 è stata approvata una legge che permetteva alle donne di poter guidare da giugno 2018, cosa che non accadeva dal 1990. Ovviamente il tutto con il consenso maschile.


Leggi anche: Canone RAI ancora in bolletta: chi deve pagarlo e come chiedere l’esenzione

Le donne in Arabia Saudita da oggi possono guidare: verso l’emancipazione

Non possono usare i mezzi pubblici

E’ possibile prendere il treno solo nella capitale Rihad, ma lì le donne sono costretta a viaggiare in un vagone separato dagli altri, che segue il treno. Nemmeno gli autobus, o la maggior parte, accettano di trasportare le donne, o addirittura prendere un taxi da sola senza uomo è considerato immorale.

Coperte al massimo

Fuori di casa alle donne non è permesso uscire coi vestiti normali, ma devono essere coperte dalla testa ai piedi e hanno solo una fessura in grado di farle vedere, una per le mani e una per i piedi. Indossano, quindi, una tunica ed un copricapo neri che piuttosto larghi in modo da nascondere le loro forme. Per fortuna, però ci sono regioni più liberali. Sebbene il principe reggente vuole cambiare questa assurda regola, c’è anche chi ritiene che se una donna con abiti normali venga stuprata, la colpa sia sua.

L’istruzione è accessibile, ma non necessaria

Sebbene ci siano molte più donne laureate rispetto agli uomini, in Arabia Saudita la qualità d’istruzione nelle università femminili è di livello molto basso. Se l’uomo lo permette, la donna araba può studiare all’estero e accettare borse di studio. Sebbene le donne si laureino nelle maggior parte in materie scientifiche, non trovano quasi mai lavoro.

Non tutte lavorano

Sembra che pian piano l’occupazione femminile lavorativa stia aumentando anche grazie all’aiuto del governo. Tuttavia, sono molto limitate anche nel lavoro, per lo più sono medici, infermiere ed insegnanti. Vengono pagate di meno e non ricevono l’assicurazione medica, infatti per un datore di lavoro una donna è molto costosa per uffici, bagni, aree ricreative e ingressi separati dagli uomini.


Potrebbe interessarti: Esonero contributivo Inps 2021 per partite Iva: cos’è, come funziona e come fare domanda

Il loro matrimonio è fatto di amore?

Ancora oggi le ragazze si sposano molto giovani, se non prima della pubertà, anche se si sta pensando di eliminare i matrimoni con le minorenni se non autorizzate dalla madre o da esse stesse. Sebbene non esistano più i matrimoni combinati, ci sono ancora i contratti stipulati tra il futuro marito ed il padre della sposa. Se vuole sposarsi per amore, ha bisogno del consenso del suo guardiano, se vuole sposare uno straniero, ha bisogno di un permesso del ministero dell’interno.

Non possono rispondere al campanello di casa

Strano a dirsi ma è così. Le donne arabe non possono rispondere al campanello di casa, e le case hanno due ingressi in base al sesso oltre che alla divisione della casa stessa. Le donne possono parlare con le amiche solo in una parte della casa, mentre non possono accedere all’altra parte della casa dove invece si possono trovare ospiti maschi. Se hanno bisogno del marito, devono chiamarlo a telefono.

Destra e sinistra

Avvocata si rifiuta di togliere il velo.Nei vari luoghi ci sono aree separate in base al sesso in modo da proteggere le donne dagli sconosciuti. Non solo a casa, ma anche in spiaggia, mezzi pubblici e ristoranti. Questo non vale per ospedali e banche.

Lo sport non è per tutti

Fino al 2012 alle donne non era permesso fare sport , fino alle olimpiadi di Londra. Ma nel complesso, è sempre difficile per una donna fare carriera nello sport.

Le punizioni

Se le donne arabe non rispettano le regole, o se parlano con uno sconosciuto o se hanno dei vestiti non troppo larghi possono anche essere frustate o assassinate, o imprigionate. E questo vale anche per chi è semplicemente una turista.