Diabete allarme in Italia, ecco la regione italiana con più casi

Diabete sempre più in aumento, allarme in Italia, numerosi casi di morte soprattutto in una regione, ecco quale.

Secondo un’indagine dell’ “Italian Diabetes e Obesity Barometer” la regione italiana con più casi di diabete è la Sicilia con circa 310 mila malati.

Sicilia i dati rilevati

L’Italian Diabetes e Obesity Barometer, con il suo reporter, ha evidenziato che la regione Sicilia è al primo posto, per le amputazione degli arti a causa del piede diabetico. L’incidenza della popolazione è del 6% per i malati di diabete e in questo dato non stima chi è malato è non lo sa. Il dato che preoccupa, di più, è l’obesità tra i bambini, la percentuale di sovrappeso tra gli 8 e i 9 anni è del 23.2% . Il 13.9%  dei bambini  è in sovrappeso.

Le cause del diabete

Secondo Enzo Provenzano, responsabile del centro regionale di riferimento di Diabetologia e Microinfusori, l’aumentare della malattia in Sicilia sono anche le cattive abitudini alimentari e il poco movimento.

Invece di seguire la sana dieta mediterranea, si preferisce, soprattutto i giovani, al cibo veloce e confezionato oppure i fast food. Quindi si preferiscono pietanze pieni di grassi saturi e zuccheri. Anche la scarsa attività fisica non aiuta alla prevenzione della malattia. In Sicilia hanno dichiarato di non svolgere attività fisica il 58,4% della popolazione contro il 39% della popolazione italiana.

Quali sono i provvedimenti

Si sta cercando di sensibilizzare la popolazione su questo tema e sulla prevenzione al diabete. Già da qualche anno si è messo in campo un sistema di prevenzione che prevede un percorso diagnostico terapeutico assistenziale per la gestione del diabete. Questo sistema coinvolge molte figure professioniste che va dal medico di base al dietologo, dal diabetologo al cardiologo ed altri ancora. Il protocollo è il seguente: il medico di base deve individuare all’interno di ogni famiglia gli eventuali casi a rischio, secondo la familiarità della malattia, le abitudini alimentari. I casi individuati vengono indirizzati in un percorso di prevenzione con visite specialistiche periodiche. Questo sistema già ha portato alcuni frutti, infatti a Palermo il numero di amputazioni degli arti sono calati.

Un altro provvedimento da prendere è sicuramente migliorare il proprio stile di vita e quello di tutta la famiglia. Devono essere prima gli adulti a cercare di svolgere una vita sana e trasmettere questi principi ai bambini e ai ragazzi. Se in famiglia non si mangiano verdure i bambini deducono che di queste se ne possono anche farne a meno, se in frigo ci sono bibite gassate il bambine ne deduce che berle al posta dell’acqua è normale e ancore se l’adulto passa tutto il suo tempo livero davanti alla tv o al computer i giovani fanno lo stesso. Quindi avere un buon stile di vita, dall’alimentazione al movimento fisico, questo comporta sicuramente a diminuire la percentuale di malati di diabete che a volte le sue complicanze porta anche ad un’invalidità.

leggi anche: Coca cola è corresponsabile dell’obesità e del diabete

Maria Di Palo

Sono ragioniere programmatore, ho scoperto, grazie ad una buona amica, il piacere di scrivere e di condividere ciò che mi interessa, mi incuriosisce e mi appassiona. Mi piace trasferire agli altri le ricette della tradizione campana che la mia mamma mi ha lasciato in eredità e quelle nuove che amo preparare per la mia famiglia. Mi appassiona scrivere su tutto ciò che attrae la mia curiosità come argomenti di attualità e argomenti che riguardano il mondo della scuola. Amo anche esplorare luoghi nuovi e affascinanti.