Donna 92 anni, uccide il figlio perchè non voleva andare in una casa di cura

-
05/07/2018

Madre uccide il figlio, ecco perché

Donna 92 anni, uccide il figlio perchè non voleva andare in una casa di cura

Anna Mae Blessing è accusata di omicidio, aggressione aggravata e rapimento, ecco la terribile storia.

Una donna americana di 92 anni ha sparato uccidendo suo figlio, 72 anni, La polizia dichiara che la donna era disperata, non voleva che suo figlio la mandasse in una casa di cura.

Scattano subito le manette per Anna Mae Blessing, che è accusata di omicidio636662392157868295-Anna-Blessing

Mentre veniva scortata fuori dalla casa in Arizona, la donna 92enne ha detto che suo figlio per tutta la vita a creato a lei solo problemi e adesso toccava a lei prendersi tutto di lui. In piena pazzia praticamente è stata portata via dalla casa che divideva con suo figlio e la sua ragazza.

La signora Blessing ha riferito alla polizia che aveva intenzione di uccidersi anche lei.

Succede tutto nella mattina del 2 luglio nella città di Fountain Hills, nella contea di Maricopa.

Il figlio della signora Blessing, il cui nome non è stato rilasciato, per motivi di privacy, voleva che la madre partisse per una struttura di vita assistita, una casa di cura praticamente, stanco di vivere in quella casa con la madre.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

La madre, preparata con due armi da fuoco, entra nella stanza del figlio, pronta ad affrontare la sicura discussione. Durante la discussione che ne seguì, estrasse un revolver, acquistato negli anni ’70, e sparò suo figlio, enza evitare minimamente, per ben due volte.

La signora Blessing ha poi puntato la pistola contro la fidanzata del figlio, avendo la stessa intenzione, di ucciderla, ma la ragazza di 57 anni è riuscita a strapparla e gettarla in un angolo della stanza.

A quel punto, con la seconda pistola, la signora Blessing, voleva toglieri la vita, ma la ragazza del figlio anche questa volta è riuscita a levargli la pistola, prima di scappare e chiamare l’ufficio della polizia.

Accusata di omicidio di primo grado, aggressione aggravata e rapimento, ma è già stata fissatal la sua cauzione: $ 500.000.