È Antonio Tajani il candidato premier di Forza Italia per le elezioni politiche italiane in programma il 4 marzo 2018

-
02/03/2018

Silvio Berlusconi ha svelato il nome di chi guiderà il prossimo governo di centrodestra: Antonio Tajani

È Antonio Tajani il candidato premier di Forza Italia per le elezioni politiche italiane in programma il 4 marzo 2018

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia ha annunciato la candidatura di Antonio Tajani  a Matrix con queste parole “Dopo il mio annuncio anche lui farà una dichiarazione, sono lieto di poter annunciare una buona notizia l’attuale presidente del Parlamento europeo ha finalmente sciolto la riserva e ha dato la disponibilità a guidare il prossimo governo di centrodestra”.

Dopo pochi minuti arriva un twitter dello stesso Tajani: “Ringrazio Il Presidente Berlusconi per il suo atto di stima nei miei confronti. Ho dato a lui, stasera, la mia disponibilità a servire l’Italia. Ora ogni ulteriore decisione spetta ai nostri concittadini ed al Presidente della Repubblica”

Chi è Antonio Tajani

Antonio Tajani è nato a Roma il 4 agosto 1953, da un ufficiale dell’esercito italiano e di una professoressa di latino e greco. Si è laureato in giurisprudenza presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”.

Antonio Tajani ha prestato il servizio militare come Ufficiale dell’Aeronautica Militare Italiana. Dopo aver frequentato il corso di alta specializzazione della difesa aerea a Borgo Piave di Latina, è stato inquadrato nel sistema NATO Air Defence Enviroment (NADGE).

L’on. Tajani ha svolto la professione di giornalista per più di vent’anni. Ha iniziato la sua carriera come conduttore del giornale Radio della RAI (Radio 1) ed è stato inviato speciale in Libano, Unione Sovietica e Somalia.  Successivamente è stato chiamato al quotidiano Il Giornale da Indro Montanelli, il più autorevole giornalista italiano del ‘900.

Carriera politica di Tajani

Insieme a Silvio Berlusconi fa fondato Forza Italia, nel 1994 viene eletto per la prima volta al Parlamento europeo e il suo impegno dura da più di vent’anni nei confronti dell’Unione europea e dei suoi cittadini.

Nominato commissario europeo ai trasporti nel 2008, durante il suo mandato sostiene risolutamente l’estensione dei diritti dei passeggeri. Nel 2010 diventa commissario all’industria e all’imprenditoria e in tale veste pone ambiziosi obiettivi di reindustrializzazione nonché la “crescita verde”, sostenendo le PMI, segnatamente attraverso la direttiva sui ritardi di pagamento e il piano d’azione Imprenditorialità 2020.

Rieletto al Parlamento europeo nel 2014, ne diventa uno dei vicepresidenti.

Dopo una campagna incentrata sulla promessa di una presidenza focalizzata sul sostegno fattivo alle attività dei deputati e, contemporaneamente, sul ravvicinamento dell’Istituzione ai cittadini dell’Unione, il 17 gennaio 2017 Antonio Tajani è eletto Presidente del Parlamento europeo.

L’on. Tajani è sposato e ha due figli. Oltre all’italiano, parla inglese, francese e spagnolo.