Elezioni Comunali 2019: date e dove si vota

-
13/02/2019

Elezioni amministrative: quando si vota, come si vota, in quali comuni è previsto il ballottaggio e in quali no.

Elezioni Comunali 2019: date e dove si vota

Le prossime elezioni amministrative 2019 coinvolgeranno il 50% dei comuni italiani: si voterà il 26 capoluoghi di provincia: Ascoli, Bari, Bergamo, Biella, Caltanissetta, Campobasso, Cremona, Ferrara, Firenze, Foggia, Forlì, Lecce, Livorno, Modena, Pavia, Perugia, Pesaro, Pescara, Potenza, Prato, Reggio Calabria, ReggioEmilia, Sassari, Urbino, Verbania e Vercelli.

Ma saranno chiamate alle urne anche altre città importanti come Empoli, Bassano del Grappa, Carpi, Foligno, Algnero, Giulianova, Sassuolo, Gubbio, Nola, Acireale e molte altre.

Elezioni amministrative come si vota

La normativa regola le elezioni in modo diverso tra città con meno o più di 15mila abitanti: in quelle con più di 15mila abitanti il candidato deve ottenere la maggioranza assoluta per essere eletto al primo turno (in Sicilia basta invece il 40%dei voti). Se non raggiunge la maggioranza assoluta si andrà al ballottaggio dopo 5 giorni. Nelle città con meno di 15mila abitanti, invece, non è previsto ballottaggio e vince il candidato più votato nell’unico turno previsto (in caso di parità vince il candidato più anziano).

Elezioni amministrative: quando si vota

Le elezioni amministrative italiane del 2019 si terranno il 26 maggio contestualmente alle elezioni europee, con turno di ballottaggio il 9 giugno