Estate 2019: sarà calda come quella del 2003? Contro le previsioni stagionali cosa dicono gli scienziati

-
19/05/2019

Le previsioni stagionali annunciano un’estate caldissima: ma sarà vero? Vediamo cosa dicono gli scienziati.

Estate 2019: sarà calda come quella del 2003? Contro le previsioni stagionali cosa dicono gli scienziati

Chi di noi non ricorda (con una certa apprensione) la caldissima e torrida estate del 2003? All’inizio dell’anno sono state pubblicate previsioni meteo che annunciano un estate caldissima che potrà essere paragonata a quella del 2003.

Quali sono le probabilità che gli eventi atmosferici e meteorologici del 2003 possano in effetti replicarsi proprio quest’anno? O come al solito si tratta di allarmismo immotivato?

Come sarà l’estate 2019?

I tempi di ritorno di eventi climatici estremi come l’estate del 2003, secondo gli scienziati, potrebbero essersi accorciati e se prima un’ondata di caldo come quella vissuta 16 anni fa poteva presentarsi ogni 50/100 anni, oggi potrebbe presentarsi in un lasso di tempo più breve. Ma si tratta di una teoria che non spiega perchè l’estate del 2003 debba ripresentarsi proprio quest’anno.

Eppure a maggio abbiamo ancora un clima piuttosto rigido e si preannuncia, anzi, rischio di freddo anche a giugno. L’estate del 2019, secondo le previsioni a breve termine, non dovrebbe essere caldissima, ma se vogliamo neppure calda. Nel Nord del Paese, infatti, le temperature potrebbero essere anche sotto la media stagionale e le piogge sopra la media. Quindi meglio tranquillizzarci: non ci aspetta l’estate torrida del 2003 preannunciata dalle previsioni stagionali che hanno un’affidabilità molto scarsa.