Fattura elettronica anche per le bollette di luce e gas, ecco le novità

-
16/12/2018

Dal 1° gennaio 2019 anche per le bollette di luce e gas sarà obbligatoria la fattura elettronica. Quali cambiamenti dovranno aspettarsi i consumatori?

Fattura elettronica anche per le bollette di luce e gas, ecco le novità

Dal 1° gennaio 2019 anche per le bollette di luce e gas sarà obbligatoria la fattura elettronica. Quali cambiamenti dovranno aspettarsi i consumatori?

Fattura elettronica per luce e gas

A partire dal 1° gennaio del 2019 la fattura elettronica sarà obbligatoria anche per le bollette di luce e gas. Per le imprese che operano nel settore dell’energia elettrica e del gas, quindi, sarà obbligatorio emanare fatture elettroniche ai clienti in possesso di partita Iva.

La fattura elettronica è valida sia per gli operatori in ambito B2B che B2C:

Fattura elettronica anche per le bollette di luce e gas, ecco le novità

  • B2B (Business to Business) è un acronimo utilizzato per indicare le transazioni commerciali elettroniche tra imprese;
  • B2C (Business to Consumer) indica, invece, le relazioni che un’impresa commerciale detiene con i suoi clienti per le attività di vendita e/o di assistenza.

Pertanto, i gestori delle utenze domestiche di acqua, luce e gas saranno obbligati dal prossimo anno ad inviare fatture elettroniche ai propri clienti con partita Iva.

Modalità di ricezione

In seguito all’obbligo introdotto dalla Legge di Bilancio 2019, ogni bolletta sarà corrisposta da una fattura rilasciata in formato elettronico. La novità è stata confermata anche da una nota informativa condivisa da alcune compagnie del settore energetico:

“L’obbligo della fattura elettronica, introdotto dalla Legge di Bilancio 2019, vale per le cessioni di beni o le prestazioni di servizio effettuate tra due soggetti Iva o un soggetto Iva e un consumatore”,


Leggi anche: Contact center INPS: numero verde dall’Italia e dall’estero

questo è quanto si legge in alcune delle note.

Ogni cliente che dispone di partita Iva riceverà le fatture tramite il Sistema di Interscambio, il cosiddetto SDI, dell’Agenzia delle Entrate.