Fedez confessa perché ha rotto con J-Ax e Rovazzi

La confessione di Fedez perché ha rotto con J-Ax e Rovazzi

In una recente intervista Fedez racconta attraverso i social perché ha interrotto la collaborazione con J-Ax e Rovazzi.

Il cantante milanese dopo tanti anni di mistero in un video, confessa al pubblico e ai suoi tantissimi fan quali sono stati i motivi che lo hanno spinto a rompere un’amicizia duratura. Il cantante è padre del piccolo leone avuto dalla compagna Chiara Ferragni.

Fedez, J-Ax e Rovazzi, non erano solo colleghi di lavoro, erano anche più di amici, erano diventati una famiglia, benvoluti da tutti. Fedez nel suo racconto ha riferito che non riesce a separare il lato professionale a quello umano e li vive sempre e contemporaneamente assieme. Inoltre, chiarisce che se il lato professionale non rispetta i suoi canoni e obiettivi e difficile e inevitabile che avvengano delle rotture.

Racconta che nell’azienda lui era quello che aveva le redini in mano, J-Ax era solo un socio. Fedez racconta che di quello che ha fatto insieme a loro, le grandi cose messe in atto, non rinnega niente. Inoltre, racconta che con Fabio era più di un amico, frequentava casa mia era di famiglia, era tutto nato in modo spontaneo. Finisce il suo racconto così: “La situazione si è conclusa perché io non riesco a vivere in un modo artefatto, faccio l’errore di mischiare lavoro e affetti”.

Certo, non chiarisce i dubbi, fa capire cosa può essere successo ma tieni tutti ancora col fiato sospeso.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”