Fine del mondo a luglio 2019: ecco la nuova previsione Maya

Dal Giappone prevedono l’arrivo di disastri naturali a causa del ritrovamento di 3 pesci morti, intanto arriva l’ultima previsione dei Maya che pone l’ultima data per la fine del mondo.

Dal Giappone arrivano previsioni di catastrofi naturali dopo il ritrovamento di 3 pesci morti che dovrebbero presagire l’arrivo di tsunami e terremoti. Si tratta di pesci leggendari che sono conosciuti in Giappone come messaggeri del Dio del mare che , narra la leggenda, rimangono arenati sulla spiaggia prima del verificarsi di un terremoto.

Previsioni della fine del mondo

Ormai non si contano, dal 2000 quando il mondo doveva fine col baco di fine millennio, con l’allineamento dei pianeti e con le profezie dei Maya.

Nonostante tutto, però, siamo ancora qui, con il nostro bel mondo, un pò disastrato, ma ancora tutto intero.

Ma alcuni studiosi della Bibbia affermano che molti degli eventi del 2018 preannunciano a breve la fine del mondo: la riattivazione dei vulcani, la nascita della mucca rossa e altri eventi che fanno presagire che non arriveremo al 2020.

Il profeta Ezechiele aveva predetto che prima della fine sel mondo il Mar Morto prenderà vita (dove non vivono pesci per l’alta concentrazione di sodio). Piccoli pesci, però, nonostante l’acqua molto salata sono apparsi in quel mare e molti lo hanno interpretato come un segno dell’avvicinarsi dell’Apocalisse. A questo si è aggiunta, nel 2018, la nascita della mucca rossa, altro segno imminente della fine del mondo.

Cosa dicono i Maya?

I messaggi lasciati dai Maya parlano anche di un’apocalisse molto vicina. Tra le sette profezie lasciate dall’antico popolo c’è quella della fine del mondo e secondo voci nuovi codici farebbero intendere l’esistenza di una nuova profezia scoperta che collocherebbe la fine del mondo a luglio 2019.

Moriremo tutti durante l’estate? A quanti apocalissi annunciate siamo sopravvissuti? E perchè questa dovrebbe essere vera?

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.