Fine del mondo alle porte secondo Gianninoto: il 17 giugno si avvicina

La folle profezia di Gianninoto vorrebbe la fine del mondo tra 6 giorni: ennesima ipotesi sballata e poco scientifica per provocare allarmismo in chi crede.

Secondo la recente folle profezia di Gordon James Gianninoto la fine del mondo sarà il 17 giugno, esattamente fra 6 giorni. Siamo pronti a dire addio alla nostra esistenza o, come è prevedibile, si tratta ancora una volta di una profezia campata in aria che non porterà a nulla (come tutte le precedenti del resto)? La profezia di Gianninoto è stata resa nota 7 settimane prima dell’apocalisse, ovvero 6 settimane fa.

Secondo il “profeta” l’inversione dei poli magnetici della Terra porterà a terremoti, eruzioni e tsunami che provvederanno a decimare l’umanità. Il tutto in 49 giorni appena.

Fine del mondo il 17 giugno 2019

Gianninoto è un pescatore, ma nel tempo libero, a quanto pare, elabora teorie nefaste sulla fine del mondo e la sua ultima si basa sull’arci noto Nibiru che a causa di un passaggio troppo ravvicinato con la Terra (niente scontri devastanti stavolta) provocherebbe delle  reazioni disastrose a distanza.

La profezia, resa nota il 29 aprile, non indicava una data precisa, ma parlava di 49 giorni che segnerebbero la fine del mondo. Ne sono passati 43 e siamo alle porte dell’Apocalisse profetizzata dal pescatore/profeta secondo cui Nibiru passerebbe a 24 milioni di chilometri dalla Terra alterando la gravità e la magnitudine: ci sarebbe come reazione l’inversione del polo nord magnetico con il polo sud magnetico. Le tempeste magnetiche che si scatenerebbero provocherebbero devastanti tempeste marine, terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche e uragani con la perdita di miliardi di vite umane.

Secondo Gianninoto bisognerebbe prepararsi all’Apocalisse con un pentimento che ci faccia espiare tutte le nostre numerose colpe donando, poi, tutti i nostri averi terreni (a che serve visto che moriremo tutti?).

La profezia poco scientifica

Nella profezia di Gianninoto oltre a non esserci affatto spazio per la scienza (anche se fornisce numeri sulla durata di un’ora del fenomeno di avvicinamento con Nibiru, la distanza tra la Terra e il pianeta X, l’altezza delle onde delle tempeste marine che dovrebbero essere di 213 metri…) tutto ciò che potrebbe sbugiardare la profezia viene taciuto come ad esempio il metodo con cui è stata elaborata la profezia e come mai la Nasa non sia ancora riuscita ad identificare Nibiru cisto che mancano meno di due mesi all’avvicinamento.

leggi anche: Fine del mondo: verso l’Apocalisse dalla profezia di Ezechiele a quella di Volt

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.