Formula 1: Silverstone, riscatto Mercedes o allungo Ferrari?

-
06/07/2018

Formula 1 che riparte con la Mercedes che vuole riparare ai suoi errori della scorsa settimana in Austria che gli sono costati la testa del campionato

Formula 1: Silverstone, riscatto Mercedes o allungo Ferrari?

Torna nel week-end la Formula 1 che sbarca a Silverstone in Inghilterra. Ferrari che vuole rimanere in testa sia in classifica costruttori sia nella classifica piloti con Sebastian Vettel. Mercedes che, invece, deve rispondere alle critiche per l’ultima gara che ha visto i due piloti ritirarsi per due problemi meccanici.

Mercedes vuole tornare leader

mercedesLa Mercedes, dopo gli errori commessi in Austria, punta a tornare alla vittoria con i suoi piloti ispiratissimi. “Può capitare a tutti di sbagliare e Domenica scorsa è toccato a noi. Rimaniamo sempre i più forti e siamo pronti a riconfermarlo questo week-end a Silverstone”: queste le parole di Lewis Hamilton ai microfoni di Sky Sport ieri pomeriggio. Intanto, la scuderia, torna a modificare ancora una volta gli specchietti delle monoposto di Bottas e Hamilton, aggiungendo un secondo specchietto sotto a quelli principali. Aerodinamicamente non sembra avvantaggiare le monoposto, ma posteriormente a questi specchietti sono state piazzate delle telecamere che sono in grado di controllare la temperatura delle gomme.

sf71hFerrari modifica la sua SF71H

Ferrari che arriva a Silverstone con una nuova monoposto modificata. La modifica viene applicata nelle prime prove libere sull’auto di Sebastian Vettel. La modifica riguarda il fondo della macchina dove è stata aggiunta una soffiatura ( 3 al posto di 2 ) orizzonatale. Di base, le soffiature, servono per energizzare i flussi nella parte terminale del fondo. Oltre al fondo, anche l’anteriore della macchina di Sebastian Vettel è stato modificato. In particolare è stata modificata la barra di torsione anteriore.

Il nuovo circuito di Silverstone

silverstone circuit


Leggi anche: Soldi depositati in banca: non sono più i tuoi, a dirlo la legge

Come ben saprete, quest’anno, ad ogni circuito è stata aggiunta una zona DRS per rendere le gare più emozionanti e con più sorpassi. Nel circuito di Silverstone, l’utilizzo dell’ala mobile, è stato aggiunto sul primo rettilineo che comprende curva 1 e curva 2, che vengono percorse alla velocità massimo, fino ad arrivare in curva 3. Ma sarà possibile percorrere le prime due curve in piena velocità e con l’aggiunta del DRS? Ovviamente, per chi ci riuscisse, sarebbe un gran vantaggio perché in quella fase, con il DRS, si guadagnano circa 20 Km/h. Però si perde circa il 10% del carico aerodinamico sull’ala posteriore aprendo il DRS e, sopratutto, avviene una variazione di bilancio aerodinamico che si sposta drasticamente sul davanti. Quindi non sarà per nulla semplice farlo e solo i top team ( Ferrari, Mercedes, Red Bull ) possono avere questa opportunità perchè serve tanto carico verticale. Di conseguenza il gap tra i top team e i team secondari sarà ancora maggiore. Quindi, nella scia di un’altra monoposto, la perdita di carico aerodinamico si va a sommare. In scia le aree di altra pressione si modificano, l’ala posteriore ha 300 Kg di spinta perdendo il 35% di carico aerodinamico ( stessa cosa all’anteriore ) a 300 Km/h. Un’altra particolarità di questa pista è che è stata riasfaltata perchè l’anno scorso c’erano molti problemi di “combing” ( in italiano vuol dire pettinatura ) che fa muovere l’auto come se fosse su di un pettine. Problema non risolto perchè questo fenomeno, secondo i piloti, risulta ancora esistente.

Gomme del week-end

gommeLa Pirelli, come ogni week-end di Formula 1, ha selezionato le gomme che, in base all’asfalto e alla temperatura sia del tempo del che della pista, dovrebbero essere quelle ideali per le scuderie e i proprio piloti. Le gomme per il week-end sono: le Hard ( le gomme dure ); le Medium ( le gomme medie ); le Soft ( le gomme morbide )