Il Censis rivela: i nonni salvano l’Italia

-
07/11/2019

Un rapporto del Censis dichiara che gli Italiani sono salvati dagli over 65 e questo ha portato benefici sull’effetto del Pil.

Il Censis rivela: i nonni salvano l’Italia

Il Censis in un rapporto ha rivelato che sono stati gli anziani negli ultimi periodi a tirare i consumi più degli altri con benefici sul Pil. Spendono per viaggiare, per cultura, per divertirsi, e pensare che Beppe Grillo in una sua ultima uscita non troppo felice, vorrebbe togliere a loro il diritto di voto. Le persone anziane per l’Italia sono un vero patrimonio per tanti motivi, sono una stampella per i loro figli e poi perché hanno voglia di spendere anche perché devono ringraziare il sistema pensionistico che li ha retribuiti generosamente. Il loro contributo diventa sempre più importante per il nostro paese e il rapporto Censis lo conferma.

L’effetto sul Pil, i redditi crescenti, sempre più ricchi

La situazione della grande maggioranza degli anziani di oggi va in controtendenza alla situazione attuale del nostro paese di oggi. Basti pensare che la spesa degli italiani per consumi segna un +3,6 mentre quelli degli anziani si è incrementata del 4,5.

Denaro che finanzia non solo i consumi per la salute, ma anche la propensione dei più vecchi a consumi di qualità, culturali e leisure.

Gli anziani spendono in un anno 2,3 miliardi di euro per musei e mostre, 2,2 miliardi per il cinema, 2 miliardi per monumenti e siti archeologici, 1,6 miliardi per andare a teatro e per concerti musicali, 4,9 per viaggi e vacanze, e addirittura 600 milioni per andare nelle discoteche.

Con quello che si sente oggi può sembrare strano, ma gli over 65 si trovano in una situazione tranquilla accrescendo la loro posizione. Il reddito medio degli anziani in 25 anni ha segnato un +19,6, mentre per chi è nato nella finale degli anni ’90 ha registrato un -34,3. Alla fine, il 62,7% degli anziani dichiara di avere una situazione economica abbastanza solida, mentre la media nazionale risulta essere il 36,2%.


Leggi anche: Censis, il rapporto del 2020 su consumi, ricchezza, società e sussidi di welfare: l’effetto del coronavirus

Il fatto di avere assegni pensionistici cospicui, da l’opportunità agli over 65 di aumentare il patrimonio di continuo, la loro quota di ricchezza degli over 65 è passata negli ultimi 20 anni dal 20% al 40%. Gli anziani hanno una media di ricchezza rispetto agli italiani superiore del 13,5%.

Un nonno di 84 anni fa 60km ogni giorno per accompagnare un bimbo cieco a scuola