Ilona Staller, reality all’estero perché in Italia nessun lavoro e guadagno

Ilona Staller, per molti Cicciolina, denuncia al Fatto Quotidiano di non riuscire a lavorare in Italia e di essere stata costretta a fare fortuna altrove.

Ilona Staller, passata alla storia del nostro paese con il nome d’arte di Cicciolina, dopo anni lontana dalla scena, confessa di essere costretta a cercare fortuna altrove perché in Italia nessuno la cerca. Inutili gli aiuti chiesti a due note facce del mondo del reality italiani, Ilary Blasi e Alessia Marcuzzi. Vediamo cosa ha da dire l’ex pornodiva ed ex parlamentare.

In Italia non c’è posto per me

Durante un’intervista fatta al Fatto Quotidiano, l’ex porno attrice, volto simbolo dell’Italia degli anni ’90, racconta di essere costretta a cercare fortuna all’estero, dice di aver chiesto anche aiuto a Milly Carlucci, chiedendo alla bella conduttrice di farla partecipare allo show Ballando con le stelle. Se all’inizio, la Carlucci e la Blasi erano apparse realmente intenzionata ad averla, in un secondo momento tutto è finito nel dimenticatoio. L’ex Cicciolina dice di aver avuto modo di incontrare la signora Totti mentre era ospite al programma Le Iene, e che in quell’occasione ha presentato la sua richiesta di aiuto e di voler partecipare al Grande Fratello Vip. Sebbene la stessa sia stata richiamata sia dalla Blasi che da Milly Carlucci, donne molto stimate da Ilona Staller, alla fine non si è concluso più nulla.

Addio Italia?

Questo è il motivo principale per cui l’ex porno attrice nonché ex parlamentare, abbia deciso di voltare pagina e di cambiare luogo. Si tratterebbe di una vera e propria denuncia al nostro paese e allo star system. Continua l’intervista parlando di un’esperienza fatta durante un programma ungherese in cui Ilona Stalle dice di essere andata nella giungla africana. Un’esperienza bellissima. In seguito, ha partecipato alla versione argentina di Ballando con le stelle, un altro reality in Brasile ed infine la Fattoria in Inghilterra. Evidente la sua denuncia: perché la nazione dove abito e che amo non mi cerca mentre l’estero si? Inevitabile non andarsene.

Katia Russo

Sono Katia, ho 21 anni e sono una studentessa di Lettere Moderne. Fin da piccola la scrittura e la lettura mi hanno sempre affascinato, e crescendo, ho iniziato ad interessarmi di cinema e di arte. Sono una grande curiosona e mi piace trasmettere qualsiasi informazione utile.