Iran: studenti in piazza contro le bugie sull’aereo abbattuto, uccise 176 persone

-
12/01/2020

Centinaia di studenti sono scesi in piazza nella capitale iraniana, Teheran, per sfogare la rabbia contro le bugie sull’aereo abbattuto che ha ucciso 176 persone.

Iran: studenti in piazza contro le bugie sull’aereo abbattuto, uccise 176 persone

Centinaia di manifestanti sono scesi in piazza nella capitale iraniana, Teheran, per sfogare la rabbia contro i funzionari, chiamandoli bugiardi per aver negato di aver sparato contro un aereo passeggeri ucraino. Le proteste sono avvenute fuori a due università, gli incidenti non sono mancati, a quanto  riferito hanno sparato gas lacrimogeni. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha twittato in supporto alle proteste degli studenti.

La confessione dell’Iran sull’aereo abbattuto

L’Iran sabato ha ammesso di aver abbattuto il jet “involontariamente”, tre giorni dopo l’incidente che ha ucciso 176 persone.

Decine di iraniani e canadesi, nonché cittadini di Ucraina, Regno Unito, Afghanistan e Germania sono morti sull’aereo.

Il volo PS752 dell’Ucraina International Airlines, in rotta verso Kiev, è stato abbattuto mercoledì vicino all’aeroporto Imam Khomeini di Teheran poco dopo il decollo, e solo poche ore dopo che l’Iran aveva sparato missili contro due basi aeree che ospitavano le forze statunitensi in Iraq.

Tali attacchi furono la risposta dell’Iran all’uccisione da parte degli Stati Uniti per l’uccisione del comandante iraniano Qasem Soleimani in uno sciopero dei droni a Baghdad il 3 gennaio 2020.


Leggi anche: Dolci tipici di Natale regione per regione vediamo quali sono

L’Iran attacca le basi aeree degli Stati Uniti, presenti soldati italiani, inizia la guerra

Proteste degli studenti stanchi di bugie e corruzione

Gli studenti si sono riuniti al di fuori di almeno due università, Sharif e Amir Kabir, secondo quanto riferito, inizialmente per rendere omaggio alle vittime. Le proteste si sono innescate di sera. L’agenzia di stampa semi-ufficiale Fars riportava che circa 1.000 persone avevano cantato slogan contro i leader e strappato foto di Soleimani.

Gli studenti hanno chiesto che i responsabili dell’abbattimento dell’aereo, e quelli che hanno dichiarato di aver coperto l’azione, siano perseguitati.

I canti includevano “dimissioni del comandante in capo”, riferendosi al leader supremo Ali Khamenei, e “morte per bugiardi”.

Fars ha affermato che la polizia ha “disperso” i manifestanti, che stavano bloccando le strade. I filmati dei social media sembravano mostrare gas lacrimogeni sparati.

La reazione di Trump

Il presidente Trump ha twittato sia in inglese che in persiano, dicendo: “Al popolo iraniano coraggioso e sofferente: sono stato con te sin dall’inizio della mia presidenza e il mio governo continuerà a stare con te“. “Stiamo seguendo da vicino le tue proteste. Il tuo coraggio è fonte di ispirazione.

Il segretario di Stato Mike Pompeo ha twittato il video delle proteste in Iran, dicendo: “La voce del popolo iraniano è chiara. Sono stufi delle bugie del regime, della corruzione, dell’inettitudine e della brutalità dell’IRGC (Guardie rivoluzionarie) sotto la cleptocrazia di Khamenei Stiamo con il popolo iraniano che merita un futuro migliore “.

Iran e Stati Uniti: Trump discorso pieno di contraddizioni, sostiene la pace ma aumenterà le sanzioni all’Iran


Potrebbe interessarti: INAIL, fondo perduto fino a 10.000 per Partite IVA: requisiti e scadenza

Fonte: bbc.com