La magia degli anni ’90

-
25/03/2020

Chi non ricorda i favolosi anni 90? Un periodo rimasto nei nostri cuori per tanti e tanti motivi.

La magia degli anni ’90

Gli anni 90 sono quelli delle Boy Band, gli Anni d’ oro degli 883, di Wannabe delle Space Girl, del triangolo tra Brenda, Dylan e Kelly, delle attese dell’uscita del nuovo numero di Cioè, del nu Metal, della music dance e dei mondiali di calcio con le note in sotto fondo di Notti Magiche di Gianna Nannini ed Edoardo Bennato.

I magici anni ’90.

Pantaloni a vita alta, magliette over size, l’outfit per eccellenza nella prima decade per poi arrivare a scoprire la pancia con vite basse e mini size, zainetto Invicta sulle spalle, Adidas o Dr. Martens ai piedi, kefiah per gli alternativi, bomberini, polo con il colletto alzato.

Poster giganti dei propri idoli appesi alle pareti delle proprie camerette, riviste adolescenziali, dediche kilometriche sui diari di scuola con i testi dei propri cantanti preferiti e musicassette con le playlist registrate dalla radio.

Nascono i Take That, i Back Street Boys i Five concquistando il cuore di milioni di teen agers, con canzoni e coreografie riprodotte in tutto il mondo, non tralasciando dal lato femminile le frizzanti Spice Girl o le All Saints.

In Italia spopolano i Ragazzi italiani, gli 883  con il loro manifesto giovanile pop degli anni ’90, il bello e impossibile Gianluca Grignani, gli Articolo 31, gruppo hip hop, porteranno sulla scena musicale italiana il freestyle.

Il mondo della musica subisce vari cambiamenti, se da una parte ci sono le boy band dall’altra nasce il Nu metal, una fusione tra il metal e altri generi musicali come ad esempio l’hip hop, l’alternativ rock, grunge, industrial metal, funk).

Dopo la morte dei rapper Tupac e The Notorius B.I.G. Prende piede in tutto il mondo il movimento rap e la variante gangsta.

Nasce anche la Britpop e i pionieri di questo genere sono gli Oasis , i the Verve e i Blur.

I Red Hot Chilly Peppers conquistano il pubblico mescolando rock, rap e funk.

Un ruolo non meno importante di quel decennio l’ha avuto anche la musica dance contaminando anche la musica pop.

Rinasce anche il punk rock, grazie ai Nirvana, Green Day , Rancid, Blink 182.

Verso la fine del decennio esordisce nel mondo del pop, la allora adolescente Princess of Pop Britney Spears seguita da un esuberante Christina Aguilera.

In tv, con Beverly Hills 90210, Dylan ci ha fatto innamorare con la sua aria di bello e dannato, conteso da due amiche nemiche Brenda e Kelly, per trovarci catapultate nel mondo di Dawson’s Creek a fine decennio e fiumi di lacrime  per il film Titanic.

Si torna sul grande schermo con film impegnati in temi seri come Shindler’s List e denunce del disagio giovanile come ad esempio Traispotting, ma riscopriamo anche il tema catastrofico e spettacolare, film cult come Pulp Fiction e le Iene e anche il genere thriller riscuote un grande successo.

Un decennio finito sul calendario ma mai finito per noi.