La scuola arriva in Tv grazie ai canali Rai

-
01/04/2020

La scuola arriva nelle nostre case sia grazie ai due canali Rai Cultura e Rai Scuola, ma anche in streming con il sito RaiPlay.

La scuola arriva in Tv grazie ai canali Rai

In questi giorni di quarantena la scuola si sta attivando in ogni modo possibile: quando verso la fine di febbraio le scuole vennero chiuse la ministra Azzolina non perse tempo e subito attivò la modalità della didattica a distanza. Poco dopo che la cosa divenne ufficiale, seguirono anche le università al fine di arrivare all’attuale situazione. Nei giorni scorsi, infine, sono stati stanziati ben 85 milioni di euro per la scuola nel decreto Cura Italia. Insomma, la scuola c’è e non ha intenzione di fermarsi e di abbandonare i suoi studenti. L’ultima nota, e non meno importante, è l’accordo stipulato tra la Rai ed il ministero dell’Istruzione i quali hanno redatto una carta d’intenti per portare la scuola nelle case degli studenti italiani attraverso i due canali di Rai Cultura e Rai Scuola.

La scuola arriva a casa degli studenti grazie alla Rai

La Rai non è nuova a questo servizio: già in passato, nel secondo dopoguerra, fu il maestro Alberto Manzi a trasformare il popolo degli italiani da analfabeti a persone competenti nel leggere e nello scrivere.

Così, oggi che stiamo vivendo un periodo non proprio facile della nostra epoca, il Governo ha pensato di rispolverare questa antica funzione della Rai e riproporla in versti differenti.

Attraverso i due canali di Rai Cultura e rai Scuola verranno creati dei palinsesti con all’interno delle vere e proprie lezioni, contenenti anche degli approfondimenti.

La scuola targata Rai non passa solo per la tv, ma tiene conto anche dei nuovi mezzi di intrattenimento come lo streaming usufruendo del sito RaiPlay.


Leggi anche: Cassa integrazione COVID Ristori Bis: come funziona la proroga e quanto dura, ecco le prime istruzioni Inps

Si tratta, sia nel caso delle tv che dello streming, di contenuti pensati per ogni studente: da quello più piccolo che si affaccia adesso al mondo della scuola, fino ai ragazzi delle superiori pronti a lasciare la scuola per l’università.

 

Leggi anche:

Azzolina parla di riapertura scuola e maturità 2020