Le scuole non riapriranno entro il 18 maggio, forse a settembre

-
09/04/2020

La scuola non riaprirà entro il 18 maggio ma probabilmente neanche per la chiusura dell’anno scolastico. Forse a settembre.

Le scuole non riapriranno entro il 18 maggio, forse a settembre

Anche se il Ministro Lucia Azzolina prende tempo, ha sempre affermato che per il bene degli studenti le scuole potranno riaprire solo quando non si correranno più rischi. Il comitato scientifico ha fermamente ribadito, però, che le scuole non potranno riaprire entro il 18 maggio.

Quando riapriranno le scuole
 

Il ministro Azzolina prende tempo ma il comitato scientifico è categorico. A quanto sembra per gli scienziati le scuole dovranno restre chiuse fino a giugno e riaprire, se tutto va bene, a settembre. Il ministro chiede tempo prima di prendere una decisione ufficiale per vedere l’evolversi dell’epidemia.

Per il comitato scientifico rientrare a scuola troppo presto è un rischio troppo grande da correre cui non si può esporre ragazzi, insegnanti e personale della scuola.

Nelle aule tornerebbero circa 8 milioni e mezzo di alunni con età compresa tra i 6 ed i 19 anni (più altri 2 milioni e mezzo di bambini degli asilo e 2 milioni di dipendenti del comparto scuola).

Non esiste quindi ancora una decisione ufficiale ma sembrerebbe che sia tutto già deciso e che la scuola non riaprirà entro il 18 marzo ma neanche per la chiusura dell’anno scolastico.

E per gli esami?

La previsione di un esame di terza media e di maturità non frontale è stato previsto preventivamente nel decreto scuola dei giorni scorsi.

Se non si rientrerà a scuola per il 18 maggio, come sembra probabile, l’esame di Stato prevederà solo la prova orale online mentre per l’esame di terza media si valuterà l’andamento dell’alunno ed un suo elaborato.

Ma si riuscirà a rientrare a scuola a settembre?Neanche questo si sa poichè non sapendo come procederanno i contagi per tale date il Ministero non si esprime.

Restiamo, quindi, in attesa dei decreti del governo e del ministero per saperne di più e per capire come evolverà la fine di quest’anno scolastico e l’inizio del prossimo.

Leggi anche:Decreto scuola: esami, promozione, graduatorie, libri di testo, assunzioni. Tutte le misure