Licenziata perché transessuale: docente racconta la sua storia

-
17/10/2019

Docente licenziata perché transessuale, ecco la sua storia, se venisse confermata, non sarebbe un buon esempio

Licenziata perché transessuale: docente racconta la sua storia

Una docente precaria, racconta attraverso la sua pagina Facebook, di essere stata licenziata da un Istituto paritario di Roma, perché transessuale, se la notizia fosse confermata, avrebbe un epilogo assurdo, il suo rammarico per questa vicenda è grande, ed è per questo ha pubblicato il post.

Docente precaria licenziata perché transessuale, vediamo cosa è successo

La docente, una volta ricevuta la notizia di essere stata licenziata, logicamente e giustamente a chiesto spiegazioni ai responsabili dell’Istituto.

La scuola presso cui prestava servizio, l’avrebbe licenziata adducendo delle motivazioni contraddittorie e molto confuse, tra tutta questa confusione, alcune delle motivazioni sono state dovute, ed è stata accusata per questo, di essere indietro con il programma, poi gli è stato imputato di spiegare male e troppo velocemente, e poi di essere insicura quando espone la lezione.

Ricevuta la notizia del licenziamento l’insegnante ha parlato con gli studenti per chiedere spiegazioni, ma gli stessi studenti, che già nelle settimane scorse si erano schierati con l’insegnante, hanno confermato e elogiato il lavoro dell’insegnante, dimostrando molto affetto per lei.

Purtroppo questa storia ha dell’incredibile, ora sta alla scuola chiarire questa situazione in un modo o nell’altro, anche perché se la notizia venisse confermata avrebbe davvero poco da insegnare, non dimentichiamoci che siamo nel 2019, a tutti, non solo agli alunni che la frequentano.

Se una cosa del genere passasse e rimanesse inosservata, sarebbe un cattivo esempio per tutti quelli che pensano in modo diverso, e non sarebbe una buona cosa.

Scuola: approvato il Decreto Scuola a tutela dei precari