L’orologio dell’apocalisse è a 2 minuti dalla mezzanotte: segna la fine del mondo

Doomsday Clock, l’orologio che segna l’ora della fine del mondo ha fissato le sue lancette a 2 minuti dalla mezzanotte, ora dell’Apocalisse.

Il Doomsday Clock, l’Orologio dell’Apocalisse, una metafora inventata durante la Guerra Fredda per quantificare l’ipotesi della fine del mondo, è stato fissato a 2 minuti dalla mezzanotte.

Ad annunciarlo un ente senza fini di lucro che comprende nel suo consiglio 14 premi Nobel,  il Bulletin of Atomic Scientists.

L’apocalisse è fissata alla mezzanotte e se tale ora venisse raggiunta non si potrebbe più tornare indietro.

Fine del mondo, quali cause?

Per gli esperti i principali due pericoli che corre il nostro pianeta sono il cambiamento climato e le armi nucleari.

Nel documento ufficiale dell’ente si legge: i, “l’umanità ora affronta due minacce esistenziali simultanee, entrambe le quali sarebbero causa di estrema preoccupazione e attenzione immediata. Queste importanti minacce, le armi nucleari e il cambiamento climatico, stanno mettendo il futuro della civiltà in serio pericolo”.“La realtà anormale che descriviamo, e che il mondo sta vivendo, è insostenibile ed estremamente pericoloso. La sicurezza mondiale può essere migliorata, se i leader politici cercheranno il cambiamento e i cittadini lo richiederanno. Mancano 2 minuti a mezzanotte, ma non c’è ragione per cui il Doomsday Clock non possa tornare indietro nel tempo e allontanarsi dalla catastrofe. Lo ha già fatto in passato, quando i leader politici hanno agito sotto la pressione di cittadini informati e impegnati in tutto il mondo”.

Doommsday Clock

Le lancette dell’orologio dell’Apocalisse rispetto al 2018 sono rimaste invariate ma questo non dovrebbe tranquillizzarci o rassicurarci perchp secondo Rachel Bronson, presidente del Bulletin of the Atomic Scientists, “non c’è nulla di normale nella realtà spaventosa che descriviamo oggi. Il Bulletin of the Atomic Scientists ha impostato l’orologio del giorno del giudizio a due minuti a mezzanotte, il più vicino che sia mai stato riportato per il giorno l’apocalisse. Anche se è rimasto invariato dal 2018, ciò non dovrebbe essere inteso come un segno di stabilità, ma come un forte avvertimento ai leader e ai cittadini di tutto il mondo”.

Quali misure?

Nel documenti gli esperti suggeriscono anche le misure da adottare per far tornare le lancette dell’Orologio dell’Apocalisse indietro nel tempo: “I cittadini dovrebbero insistere affinché i loro governi lo riconoscano e agiscano di conseguenza. La decisione del presidente Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’accordo di Parigi è stato un grave errore. L’amministrazione Trump dovrebbe riconsiderare quella decisione, che va contro la scienza”.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.