Miur: concorso per 253 funzionari proroga per la scadenza delle domande

-
12/04/2018

MIUR ha prorogato la scadenza del concorso per 253 funzionari amministrativi

Miur: concorso per 253 funzionari proroga per la scadenza delle domande

Il MIUR, il Ministero della pubblica Istruzione, ha diramato che la scadenza delle domande di partecipazione del concorso per 253 posti di funzionario è stata prorogata dal 27 aprile al 11 maggio 2018.

MIUR: concorso per 253 funzionari

Il concorso è stato bandito per l’assunzione di 253 funzionari amministrativi-giuridici-contabile, area III, posizione economica F1. I posti messi a disposizione sono distribuiti sul territorio nazionale:

  • Amministrazioni centrali 50 posti
  • Abruzzo 7 posti
  • Basilicata 4 posti
  • Calabria 8 posti
  • Campania 19 posti
  • Emilia Romagna 10 posti
  • Friuli 5 posti
  • Liguria 9 posti
  • Lazio 12 posti
  • Lombardia 30 posti
  • Marche 7 posti
  • Molise 4 posti
  • Piemonte 16 posti
  • Puglia 15 posti
  • Sardegna 9 posti
  • Sicilia 17 posti
  • Toscana 12 posti
  • Umbria 5 posti
  • Veneto 14 posti

MIUR: requisiti di partecipazione

Possono partecipare al concorso tutti coloro che hanno i requisiti per partecipare ai concorsi pubblici, quali: cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, posizione regolare nei confronti del servizio di leva. Come titolo di studio, invece, bisogna essere in possesso:

  • Diploma di Laurea (DL)
  • Laurea Specialistica (LS)
  • Laurea Magistrale (LM)

Gli attestati validi sono quelli rilasciati dall’Università pubbliche e private riconosciute dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca .

MIUR: termine di scadenza domanda

Il MIUR con l’avviso in GU n.29 del 10/04/2018 ha prorogato la scadenza della presentazione della domanda di partecipazione al concorso dal 27 aprile al 11 maggio 2018 entro le ore 12. La domanda di partecipazione va presentata per via telematica, esclusivamente.

MIUR: prove del concorso

Le prove del concorso si suddividono in quattro fasi: una prova selettiva in caso i candidati sono in numero maggiore del previsto; due verifiche scritte; un colloquio orale.