Morso ragno violino, cosa fare subito e la verità sull’antidoto messicano

Morso ragno violino, cosa fare subito e la verità sull’antidoto messicano

Cosa bisogna fare se si viene morsi dal ragno violino? Esiste un antidoto efficace per fermare il veleno? Qual è la cura? Sulla scia dell’allarme ragno violino è stata pubblicata la notizia di un antidoto e in molti ospedali, soprattutto nei pronto soccorso della capitale, è corsa a richiederlo. Ma esiste veramente?

La verità sull’antidoto del ragno violino brevettato in Messico

ragno_violinoIl ragno violino appartiene alla famiglia degli aracnidi Loxosceles, che comprende specie ben più letali.
Ecco perché si ritiene che possa essere efficace contro il morso del ragno violino un antiveleno di quarta generazione, brevettato dal Laboratorios Silanes Bioclon Institute, società messicana del gruppo Silanes. Si chiama Reclusmyn e si prefigge di porre rimedio alla mancanza di tossine che vengono prelevate direttamente dagli aracnidi. Si tratta di fiale di soluzione fisiologica da 5 ml da iniettare per endovena: l’iniezione intramuscolare è possibile ma risulta meno efficace. Leggendo di questa possibilità molti pazienti spaventati si sono recati dal medico o in ospedale chiedendone la somministrazione. Ma al momento non è disponibile fuori dal mercato americano e messicano quindi inutile alimentare il caos.

Paura del morso del ragno violino? Cosa fare

Se si viene morsi da un ragno e si teme che possa essere il ragno violino è opportuno prima di tutto lavare la ferita con acqua e sapone e poi recarsi prima possibile in un centro medico, meglio se muniti di una foto dell’animale per il riconoscimento. Meglio non attendere anche se in molti casi i sintomi del morso del ragno violino tardano a manifestarsi. Alcuni studi, comunque, sostengono che i processi degenerativi e irreversibili causati dal morso del ragno sono letali solo per chi parte già da una situazione di immunodepressione.

Istruzioni morso ragno violino: il vademecum del centro anti veleni del Gemelli di Roma

In risposta ai recenti casi di morsi di ragno violino e all’allarme che ne è scaturito, soprattutto a Roma, il Centro Antiveleni della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs ha elaborato un questionario informativo per fare chiarezza sulla reale pericolosità dell’aracnide con l’obiettivo di frenare paure non giustificate e contenere l’allarme ragno violino. Le risposte alle FAQ sul morso del ragno violino sono state redatte dal dott. Maurizio Paolo Soave il quale ha spiegato che il ragno violino è da anni presente in Italia e nel Lazio e che il fatto che ora se ne parli non significa che i casi di morsi siano aumentati, trattandosi peraltro di un ragno non aggressivo che nella peggiore delle ipotesi attacca per difendersi.


Leggi anche: Allarme ragno violino, i posti più a rischio in casa e cosa fare in caso di morso

Al momento al Gemelli di Roma non esistono antidoti o trattamenti farmacologici specifici per il morso di ragno violino; nei rari casi in cui si manifestano lesioni significative (necrosi) il trattamento prevede la somministrazione di antibiotici cortisonici. Solo in rari casi più gravi può essere necessaria la toilette chirurgica della lesione.