News di oggi 26 aprile: legittima difesa, anniversario di Chernobyl, Siri, reddito di cittadinanza, morbillo e 66enne vittima di baby gang

Una rapida carrellata di notizie per capire cosa è accaduta nella giornata di oggi, 26 aprile 2019.

Vediamo quali sono le principali notizie che hanno segnato la giornata di oggi, 26 aprile 2019.

  • A Taranto un anziano di 66 anni è state segregato in casa e picchiato a morte da una baby gang. Gli indagati sono 14 tra cui 12 sono minorenni.
  • Mattarella promulga la legge sulla Legittima difesa ma scrive ai presidenti delle Camere e al presidente del Consiglio Conte che tale legge non attenua il ruolo dello Stato.
  • L’Inchiesta su Armando Siri prosegue e a quanto pare esiste l’intercettazione auto dei 30mila euro che lo incastrerebbe.
  • Critiche al reddito di cittadinanza: sarebbe troppo generoso con i single e troppo poco generoso con le famiglie numerose. Secondo l’Ocse il sussidio è troppo elevato rispetto ai salari italiani.
  • Un vasto incendio in una discarica abusiva in via Collatina brucia ancora il giorno dopo. Si chiedono pene severe per l’atto criminale.
  • L’infermiera che ha salvato il neonato Giorgio a Rovigo promette al bambino che presto avrà una nuova famiglia e che non lo dimenticherà.
  • Dopo 33 anni dal disastro più grave della storia nella centrale nucleare di Chernobyl della città di Pripyat resta solo una città fantasma.
  • I genitori italiani non vaccino i figli per il morbillo dando vita ad una vera e propria epidemia: nei primi mesi del 2019 i casi di morbillo nel mondo sono più del 300% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Patrizia Del Pidio

Sono attualmente direttrice responsabile della testata online Investireoggi.it e collaboro da anni con la testata Orizzontescuola.it.Scrivere è da sempre la mia passione e farlo come professione è stata la realizzazione di un sogno. Esperta di fiscalità e pensioni mi piace rispondere ai quesiti che i miei lettori quotidianamente mi inviano per fare in modo che, nel mio piccolo, la burocrazia possa essere più facile e alla portata di tutti.