Nuovo certificato di revisione auto: le novità

-
04/04/2019

Il nuovo certificato di revisione auto sarà redatto dai centri autorizzati, dall’ACI e dalla Motorizzazione

Nuovo certificato di revisione auto: le novità

Il nuovo certificato di revisione auto sarà redatto dai centri autorizzati, dall’ACI e dalla Motorizzazione. Sarà rilasciato a tutti i proprietari delle auto revisionate dopo l’1 aprile 2019.

Questa nuova modalità è stata creata per evitare che ci siano imbrogli, e assicurare che il calcolo del chilometraggio sia il più accurato possibile, in modo da evitare quanto più possibile frodi in caso di vendita dell’auto.

Le novità consistono: sul nuovo documento sarà indicato, oltre al numero di targa, alla categoria alla quale appartiene l’auto e la consistenza dei livelli dell’auto, il numero reale dei chilometri percorsi dall’auto. Tutti questi dati confluiranno inoltre nel Documento unico dell’auto che a sua volta sarà caricato online sul Portale dell’Automobilista. Questo nuovo certificato di revisione è obbligatorio dall’1 aprile 2019. I costi di questa nuova revisione non cambiano, 45,00 se la revisione si effettua direttamente alla Motorizzazione, 66,88 euro se si effettua in centri specializzati e autorizzati privati.

Ricordiamo che la revisione viene fatta dopo quattro anni la prima volta dall’acquisto del veicolo nuovo, e poi ogni due anni. Le sanzioni nel caso si viene fermati senza revisione, variano dai 170 euro ai 680 euro. In questo caso viene applicato sul libretto di circolazione un tagliando con la scritta “sospeso”, che obbliga a tenere fermo il veicolo fino a quando non verrà effettuata la revisione. Nel caso si circolasse con questa dicitura e il proprietario del veicolo venisse fermato e controllato, la sanzione varia da 1950,00 euro a 8000,00 euro, e in più il fermo amministrativo del veicolo di 90 giorni. Infine, per revisione falsa, c’è la confisca amministrativa del veicolo e una multa che puo’ arrivare fino a 1700,00 euro.