Pagati 218.000 euro l’anno per custodire una Rocca: attenzione alla bufala

-
02/03/2019

L’ennesima bufala su Facebook riguarda un’offerta di lavoro che offre una retribuzione da 218000 euro l’anno per fare da custode ad una Rocca, vediamo di cosa si tratta.

Pagati 218.000 euro l’anno per custodire una Rocca: attenzione alla bufala

Per chi è in cerca di lavoro l’offerta potrebbe sembrare abbastanza allettante visto che la paga offerta è di 218.000 mila euro l’anno  (circa 18mila euro al mese).

Un’offerta di lavoro difficile da rifiutare

Si tratterebbe di espletare il compito di custode della Rocca di Albornoz a Narni e la notizia gira in maniera virale su Facebook ormai da giorni. Un’offerta succulenta, soprattutto in questi tempi di magra. Il lavoro dovrebbe essere svolto esattamente per un anno dal 15 settembre 2019 al 15 settembre 2020 e sono specificati i compiti da volgere nel corso dell’anno: pulizia e controllo della Rocca con un giorno di riposo ogni 9 giorni lavorativi. Insomma, per 18mila euro al mese si può fare no? Ma chi offrirebbe tanto solo per controllare e pulire una Rocca? Si tratta palesemente di una bufala anche se moltissimi utenti di Facebook, ovviamente, si sono resi disponibili per svolgere la mansione. Si tratta di una bufala bella e buona o soltanto di un esperimento sociale? Ovviamente non p dato saperlo visto che l’autore del post è ignoto e non ci sono riferimenti cui rivolgersi per la candidatura (e già questo dovrebbe far nascere dei dubbi a tutti coloro che avrebbero voluto candidarsi al succulento incarico).

Offerta di lavoro si Facebook: guardatevene

Già è difficile fidarsi di qualcuno che ci chiede una semplice amicizia su Facebook, visto che il mondo dei social è popolato da profili Fake e di gente che usa i social network per truffare gli ingenui, dar credito ad un’offerta di lavoro pubblicata su Facebook senza approfondire è davvero impensabile. Per le offerte di lavoro, infatti, ci sono siti specializzati, sui quali si richiede specifico curriculum vitae ai candidati, figuriamoci poi, per un’offerta di lavoro che paga 218mila euro l’anno. Ricordiamoci sempre che i soldi vanno sudati e nessuno regala nulla e che, spesso, dietro ad allettanti offerte si nascondono clamorose fregature.