Panico totale esplode il vulcano, quasi 200 dispersi e 75 morti, ecco dov’è successo

-
07/06/2018

Espode il Vulcano ed è panico generale, 200 persone disperse e 75 morti, ecco dov’è successo.

Panico totale esplode il vulcano, quasi 200 dispersi e 75 morti, ecco dov’è successo

Vulcano Guatemala fa vittime, migliaia di persone evacuate. Disperse almeno 192 persone e 75 sono morti a causa dell’esplosione del vulcano Fuego in Guatemala domenica scorsa. I villaggi sulle pendici sono state completamente sepolti in cenere vulcanica e fango.

Il lavoro di salvataggio di martedì è stato interrotto quando una nuova eruzione ha inviato gas caldo e roccia fusa che scorreva lungo il lato sud del vulcano.

Più di 1,7 milioni di persone sono state colpite dall’eruzione di domenica, con oltre 3.000 evacuati.

Come si è sviluppato il disastro del vulcano?

L’esplosione di martedì ha sorpreso molti di loro dopo che i vulcanologi hanno detto che l’eruzione, che aveva mandato cenere fino a 10 km (33.000 piedi) nel cielo di domenica, era finita per l’immediato futuro.

Eddy Sanchez, capo dell’Istituto nazionale di sismologia del Guatemala, aveva previsto “nessuna imminente eruzione nei prossimi giorni”.

Sono tante le vittime del vulcano Guatemala, in questi momenti sono totali momenti di panico.

Boris Rodriguez non ha nessuno a cui rivolgersi ora. Ha perso più persone care in una sola notte di domenica rispetto a molte altre in una vita intera.

La moglie di Mr Rodriguez, entrambi i suoi genitori, suo fratello e sua cognata e i loro figli morirono quando scoppiò il vulcano Fuego.

Volontari e soccorritori evacuano la zona del disastro durante l’ultima eruzione, i giornalisti corrono durante la seconda esplosione

Quasi 200 persone rimangono disperse, ha detto l’agenzia di stampa AFP, citando l’Agenzia per i disastri di Guatemala.

Nessun allarme di evacuazione è stato emesso prima che il vulcano eruttasse domenica, ha detto il capo dell’agenzia, Sergio Cabañas.

Ha aggiunto che i residenti locali hanno ricevuto una formazione in procedure di emergenza ma non sono stati in grado di attuarli perché l’attività vulcanica iniziale è avvenuta troppo velocemente.

L’esplosione di domenica ha generato flussi piroclastici, miscele di gas molto caldi e materia vulcanica.