Pay tv fantasma: abbonamenti a sorpresa e soldi sottratti direttamente dai conti

Abbonamento a sorpresa Pay Tv, quello che è successo ad una signora vi lascerà senza parole

Questa è la recente storia di una signora che dopo ripetute volte che si vedeva sottrarre somme di denaro fino a 400 euro dal suo conto corrente per dei contratti Pay tv che lei non aveva mai stipolato. Non deve essere una cosa bella vedere i propri risparmi sparire dal proprio conto corrente, per un qualcosa che a noi è totalmente sconosciuto. Sembrerebbe impossibile, ma è successo realmente. Nei pressi di Ragusa e a quanto pare non sarebbe neanche un caso isolato. È stata la Confconsumatori a rendere pubblica la notizia dell’accaduto, che ha aiutato l’ultima sfortunata ad uscire da questa situazione al quanto ridicola.

Pay Tv: contratti fasulli con cifre fino a 1000 euro

Tutto questo succedeva senza stipolare nessun contratto ne visivo ne telefonico, insomma senza nulla di nulla. Anche l’anno scorso era già successo un caso simile denunciato dalla Confconsumatori quando un suo utente trovò una sua carta di credito che utilizzava raramente con addebiti mensili superiori a 1000 euro. Anche in quel caso, le denunce alla società Pay Tv, non erano servite a nulla, facendo in modo che Agicom entrasse in azione immediatamente.

Leggi anche: Basta Netflix? Te lo dice Netflix: ecco che significa e che cosa c’è dietro

Si tratta di casi isolati?

Ebbene no! Non si tratta di un caso isolato ed è per questo che la Confconsumatori, ha rassicurato tutti nel prendere immediatamente in causa le pratiche scorrette e di segnalarle immediatamente alle autorità competenti.

C’è inoltre da capire fino a che punto siano dei casi isolati oppure rappresentino un problema su larga scala, cosi il commento della responsabile di Confconsumatori di Ragusa. Faremmo di tutto per vigilare e tenere gli occhi aperti, invitando tutti i consumatori a segnalare seduta stante ogni piccola anomalia, nel rispetto di tutti i cittadini.

Leggi anche: Canone Rai 2019: chi ha un pc deve pagare?

Come sempre la guerra alla criminalità è una lotta continua.

Ionela Polinciuc

Mi chiamo Ionela Polinciuc, sono nata in Romania e ho vissuto a Roma e Darfield. Amo viaggiare, e questo percorso mi ha permesso di conoscere altre realtà importanti e migliorare le mie capacità di adattamento a svariati contesti. La mia passione per scrivere, mi ha portato a collaborare con diversi giornali, da ormai 3 anni.