Pensione anticipata con invalidità a 52 anni di età

-
10/06/2020

La pensione anticipata con invalidità a 52 anni di età, quali possibilità ci sono? Rispondiamo a questa domanda esaminando la normativa vigente.

Pensione anticipata con invalidità a 52 anni di età

Pensione anticipata con invalidità è una forma pensionistica che tutela i lavoratori disabili che si divide in base al settore lavorativo: pubblico o privato. La pensione di invalidità è destinata ai lavoratore del settore privato che hanno una percentuale invalidante superiore all’80% in particolare sono richiesti i seguenti requisiti: un’età anagrafica se uomini di 61 anni, se donne a 56 anni con un requisito contributivo minimo di 20 anni. Mentre, i dipendenti del settore pubblico hanno diritto alla pensione di inabilità lavorativa. Entrambe le misure pensionistiche a tutela dei lavoratori invalidi fanno parte delle pensioni news del 2020.

Pensione anticipata per invalidità

Un lettore ci ha scritto: Buongiorno, ho una domanda da porre…sono una dipendente pubblica, ho un invalidità dell’ 80%,  con 104, 10ho 27 anni circa di contributi, vorrei sapere cortesemente se posso andare in pensione anticipata, se posso percepire l’assegno d’invalidità oppure cosa possa fare per poter smettere di lavorare visto le mie condizioni non delle migliori, dimenticavo ho 52 anni, grazie. 

 

Salve,

La pensione anticipata con invalidità come sopra esposto è destinata ai lavoratori del settore privato, i dipendenti del settore pubblico possono chiedere la pensione di pensione di inabilità totale o proficuo lavoro, in questa misura non è richiesto il requisito anagrafico, il lavoratore può accedere indipendentemente dall’età.

La pensione inabilità si divide in tre forme di pensionamento:


Leggi anche: Bolletta del gas mensile: cos’è, come funziona e da quando

  • Inabilità assoluta e permanente alla mansione;
  • Inabilità assoluta e permanente a proficuo lavoro;
  • inabilità assoluta e permanente a qualsiasi attività lavorativa.

L’inabilità lavorativa in tutti e tre i casi deve’ essere comprovata da una commissione medico legale dell’Asl che dovrà che dovranno accertare l’inidoneità del dipendente a qualsiasi attività lavorativa.

Per approfondire la pensione di inabilità nel pubblico impiego e la differenza delle tre tipologie, consigliamo di leggere la nostra guida: Pensione di invalidità  nel pubblico impiego e assenze per malattia.

Riepilogando, lei può fare richiesta della pensione di inabilità direttamente presso l’amministrazione per cui lavora. Sarà soggetta ad una visita medica che dovrà valutare la sua situazione clinica e la sua inabilità lavorativa.