Pensione: cos’è la cristallizzazione del diritto alla pensione?

-
25/03/2018

Cristallizzazione del diritto alla pensione, cosa è e come funziona.

Pensione: cos’è la cristallizzazione del diritto alla pensione?

Una volta acquisito il diritto alla pensione di vecchiaia o a quella anticipata  si può accedere alla pensione da qualsiasi momento successivo, a condizione che non intervenga un’ulteriore norma che disponga modifiche alla disciplina vigente e che alla data di decorrenza della pensione i soggetti siano cessati dall’attività lavorativa dipendente.

Questo cosa significa? Che una volta che si acquisisce il diritto alla pensione quel diritto si cristallizza, ovvero, non viene più intaccato da eventuali aumenti di età pensionabile o di età contributiva.

Cristallizzazione del diritto alla pensione: cosa è?

Facciamo un esempio pratico. Se un lavoratore acquisisce il proprio diritto alla pensione anticipata nel 2018, ovvero raggiunge i requisiti richiesti per accedere alla pensione anticipata nel 2018 che sono 42 anni e 10 mesi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi per le donne, questo lavoratore può decidere di accedere alla pensione anticipata in qualsiasi momento anche successivo al 2018. Se accede alla pensione anticipata nel 2019 per lui non saranno applicati i nuovi requisiti richiesti nel 2019, ovvero 43 anni e 3 mesi per gli uomini e 42 anni e 3 mesi per le donne, perchè avendo raggiunto i requisiti per il diritto alla pensione anticipata nel 2018, quando servivano meno contributi per l’accesso, ha cristallizzato il suo diritto alla pensione anticipata senza che gli sia richiesto il perfezionamento dell’eventuale più elevato requisito contributivo vigente, anche per effetto dell’adeguamento alla speranza di vita, alla data di presentazione della domanda di pensione.

Stesso discorso vale per la pensione di vecchiaia.