Perché con il nuovo compagno si litiga per l’ex?

Perché si litiga dell’ex con il nuovo compagno? Perché i fantasmi del passato continuano a essere presenti senza lasciare momenti di pace?

Dopo una relazione (convivenza, matrimonio) andata male è sempre difficile ricominciare. Il più delle volte è difficile far capire al compagno che è tutto finito e che le persone che hanno attraversato la nostra vita non si dimenticano; sono parte di noi. Oggi stavo seduta su una panchina con una vista mare mozzafiato: il mare di un colore intenso che mi regalava attimi di pace e serenità. Questa pace è stata interrotta da un litigio di una coppia; litigavano in modo pacato ma a voce alta incuranti di chi, seduto vicino a loro, potesse ascoltarli. In quel momento ho ripensato a quante coppie attraversano questa fase, quanti vivono questi momenti, forse un pò tutte.

Controllare il profilo Facebook dell’ex 

Il litigio a sommi capi verteva sulle emozioni che provava lei nel rivedere le immagini dell’ex con la figlia; controllava il profilo FB dell’ex per sapere cosa facesse; metteva i like alle foto di lui dimagrito. Al suo nuovo compagno tutto questo non piaceva, non sopportava di vedere negli occhi della donna che amava un sentimento; di qualsiasi natura fosse, che la legava all’uomo che prima di lui aveva occupato il suo cuore.
Sono andata via, perché ero io a sentirmi a disagio, e li ho lasciati mentre lei cercava di fargli capire cosa fosse importante.

Per evitare i litigi: avere fiducia in se stessi e nei propri sentimenti

La motivazione di quel litigio è rimasta nella mia mente. Bisogna avere fiducia in sé stessi, avere rispetto di sé e non aver paura dei sentimenti. È normale che quando si è vissuto tanti anni vicino ad una persona, scambiato affetti, avuti figli… si pensi al passato; specialmente se questo passato è stato rappresentato da un grande amore. I sentimenti non si possono cancellare. Il più delle volte non sono positivi; non tutte le relazioni che finiscono hanno un lieto fine.

I fantasmi del passato rovinano le relazioni 

Bisogna guardare avanti e guardare con occhi diversi. Il passato difficilmente ritorna presente e quindi, bisogna vivere intensamente la nuova relazione. La cosa da non fare in assoluto è cercare di manipolare i sentimenti della persona che vi è accanto. Questo discorso vale sia per l’uomo che per la donna. Non lasciatevi sopraffare dalla gelosia, i fantasmi possono rovinare ogni rapporto rendendolo fragile. La persona che amate vi deve apprezzare, vi deve capire anche nelle vostre debolezze. Essere gelosi di un sentimento, forse nostalgico di qualcosa passato; non vi porterà lontano e un litigio scatenerà nella persona che lo subisce un ripensamento. Si, un ripensamento, perché si sentirà in trappola; spiata dentro; insicura. Amate la persona che vi è vicino senza barriere mentali, abbiate fiducia in voi stessi e soprattutto non abbiate paura dei fantasmi. La vita continua e se saprete superare i momenti brutti, specialmente dopo un rapporto andato mate, arriveranno molti momenti belli. Ricordate che nulla è facile; molte le volte che vi sentirete male; che il cuore vi sembrerà di esplodere e vi darà tanto dolore. Sicuramente guardando la vita nel modo giusto, le cose negative saranno superate da quelle positive, perché sarete voi a volerlo e a trasformare la negatività in positività.

“Se vi va di condividere la vostra storia, scrivetemi a notizieora.it@gmail.com, la pubblicherò omettendo i dati personali,  potete contattarmi anche per un semplice consiglio”.

Angelina Tortora

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino. NotizieOra rappresenta la realizzazione di un sogno, dove esprimersi è libertà, è passione. “Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”