Pesticida nelle pietanze di 120 commensali: indiana tenta la strage

Una giovane indiana tenta la strage mettendo pesticida nel cibo di 120 commensali invitati per festeggiare l’inaugurazione della sua nuova casa a Mahad.

La giovane Padnya Survase, di 23 anni, avrebbe voluto uccidere i suoi 120 invitati, così come riportà il Daily Mail, perchè non avevano apprezzato la sua cucina. Tra coloro che ha tentato di avvelenare anche il marito, la suocera, la sorella della suocera e le cognagnate poichè neanche ai parenti era piaciuto il cibo che aveva loro offerto.

tyracce di carne trovate nei prodotti vegani e vegetariani, ecco doveMolto probabilmente, però, tutto era premeditato visto che il cibo era già arricchito della potente polvere pesticida: un adolescente, sfuggito all’avvelenamento, riferisce che il cibo aveva un sapore amaro, molto probabilmente proprio a causa del veleno.

A fine pasto, in ogni caso, 5 ospiti hanno perso la vita, tra i quali 4 bambini tra i 7 e i 13 anni, e 88 sono stati ricoverati d’urgenza in ospedale.

La ragazza, nella sua deposizione, ha confessato di non sopportare più le continue battute di amici e parenti sulla sua carnagione e la sua persona facendo notare che i parenti acquisiti e il mariti la aggredivano ad ogni sua mancanza. Tutti questi scherni verso la sua persona hanno creato nella giovane un disagio psicologico che ha portato al tragico evento. La donna si è dichiarata, infatti, colpevole pur rischiando la pena capitale con tre accuse che pendono a suo carico: omicidio, tentato omicidio e cospirazione.

Pesticida nelle pietanze di 120 commensali: indiana tenta la strage ultima modifica: 2018-06-30T08:13:07+00:00 da Redazione

Notizie scritte dalla redazione di cronaca, notizie, salute, viaggi, gastronomia e musica di NotizieOra.