Quanto costa il caffè in Italia? A Venezia un salasso per i turisti, 2 caffè 43 euro

-
04/08/2018

Venezia offre un bellezza unica e nello stesso tempo scontrini schok, ecco quanto hanno pagato due turisti…

Quanto costa il caffè in Italia? A Venezia un salasso per i turisti, 2 caffè 43 euro

Non è la prima volta che a Venezia i turisti arrivano a pagare somme esorbitanti per una semplice consumazione. Questa volta è toccato a due turisti che si sono ritrovati con uno scontrino choc, ben 43 euro per 2 caffè e 2 bottiglie d’acqua.

Se si continua di questo passo, L’Italia sarà vista come un paese dove non si potrà più consumare niente nei locali per il costo elevato

Per due turisti, Venezia sarà senza dubbio una destinazione da non dimenticare. Stavano seduti in un bar di Piazza San Marco e quando hanno chiesto il conto, sono rimasti senza parole. Uno scontrino di ben 43 euro per due bottiglie d’acqua piccole e due caffè.

Venezia: tornelli contro l’invasione dei turisti

Indignati della esagerata somma, i turisti pubblicano una foto dello scontrino, su facebook

Dopo la grande sorpresa che hanno avuto in un bar a Venezia, vicino a Piazza San Marco, due turisti, molto delusi per il ‘’trattamento’’ ricevuto, hanno deciso di pubblicare lo scontrino da record sui social. Il post ha fatto subito giro in web, e sono arrivati commenti di ogni tipo. Polemica massima per l’accaduto, scontrino da record che rimarrà impresso nella memoria. Senza dubbio per chi sceglie frequentare un bar in Piazza San Marco, dovrebbe aspettarsi a costi un po’ più elevati, ma non proprio somme esorbitanti.

3894513_2121_scontrino_venezia_san_marco.jpg.pagespeed.ce.sdfU2tCq86Venezia, continua a far parlare di sé, non solo per la sua incredibile bellezza, ma anche per i costi elevati nei bar e ristoranti. La bellissima Piazza San Marco si dimostra ad essere uno dei posti più costosi di tutta Venezia, ma questa volta ha superato ogni limite.

Doppi prezzi per i turisti? Da ricordare invece che l’articolo 20 della famigerata Direttiva Bolkenstein, stabilisce il canone della ‘’ non discriminazione da parte di chi offre un servizio sulla base della residenza o della nazionalità’’. Spesso e volentieri, questo principio viene violato.Acquisti senza scontrino fiscale: cosa rischia il cliente?